TRASTEVERE
A PORTE APERTE

Un mese di visite guidate alla scoperta dello storico rione di Trastevere

3 / 30 APRILE 2018

best free site creator

Trastevere è pronta a svelare i suoi tesori.  

Ti aspettiamo. Sarà un piacere incontrarti!


Turismo Culturale Italiano ha programmato la I Edizione di questa iniziativa che si svolgerà a Roma dal 3 al 30 aprile.
Questo nuovo evento, che si affianca alle precedenti edizioni di Palazzi e Ville di Roma a Porte Aperte, prevede l’apertura di chiese, palazzi, ville e giardini dello storico quartiere di Trastevere, tra i più popolari e intriganti rioni di Roma che conserva ancora oggi angoli e scorci intatti.
Il programma si articola in un ricco programma di visite guidate in luoghi capaci di raccontare la storia del rione: dagli antichi sotterranei di Santa Cecilia a quelli di San Pasquale Baylonne, dalle piccole chiese romaniche di San Benedetto in Piscinula o Santa Maria in Cappella agli splendori berniniani in San Giacomo alla Lungara, dall’antica Farmacia di Santa Maria della Scala alla villa Aurelia Farnese, dalle architetture settecentesche dell’ex carcere nel complesso di San Michele a Ripa Grande fino al capolavoro di Moretti della ex-GIL.
In programma anche una serie di passeggiate e itinerari urbani tra le caratteristiche vie, piazze e vicoli volte alla scoperta di aneddoti, curiosità, aspetti insoliti e poco conosciuti del popolare rione.
 


Mobirise

Aperture Speciali e Straordinarie

Numerose aperture straordinarie e irripetbili a chiese, oratori, sotterranei, cortili, chiostri, ville e giardini di Trastevere

Mobirise

Arte, Archeologia, Architettura, Tradizioni

Un programma ricco e completo per svelare, sotto ogni aspetto, la storia del quartiere

Mobirise

Passeggiate ed Itinerari urbani

Una serie di piacevoli e divertenti passeggiate alla scoperta degli angoli e degli scorci più caratteristici del rione

IL PROGRAMMA delle VISITE GUIDATE

Mobirise

Martedì 3 Aprile
ore 10.15 La Chiesa e il Chiostro di Sant’Onofrio al Gianicolo

La chiesa dei Cavalieri dell'Ordine del Santo Sepolcro di Gerusalemme risale al 1439 e dell'epoca reca, ancora in parte visibile, la struttura gotica. Conserva affreschi di Antoniazzo Romano, Baldassarre Peruzzi e Annibale Carracci. Nel chiostro, piccolo e grazioso, sono affrescate le storie di sant'Onofrio eseguite dal cavalier d'Arpino e da aiuti.
Prenotazione obbligatoria. Quota Euro 12.00. App.to in via del Gianicolo (ingresso ospedale Bambino Gesù, alla chiesa)

Mobirise

Martedì 3 Aprile
ore 15.45 Il complesso di San Giovanni dei Genovesi (visita con apertura straordinaria)

Trastevere custodisce le memorie della nazione genovese a Roma all’interno del bel complesso dedicato al Battista, fondato nel 1482 da Meliaduce Cicala per ospitare i suoi connazionali bisognosi di assistenza. Visiteremo la chiesa, la cappella di santa Caterina, l'oratorio con gli affreschi del XVI secolo riscoperti casualmente nel 1975 e il bellissimo chiostro rinascimentale con pilastri ottagonali in travertino recanti l’iscrizione della palma piantata nel ‘400, un giardino, materiali lapidei della chiesa.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita e biglietto Euro 13.00. App.to in via Anicia, 12 alla chiesa 

Mobirise

Mercoledì 4 Aprile
ore 10.45 Trastevere Segreta: la Chiesa di San Pasquale Baylon

La Chiesa, nota anche come chiesa “delle Zitelle", in quanto il santo è il "protettore delle fanciulle e delle donne in cerca di marito”, fu edificata da Callisto II nel 1122 e consacrata ai Quaranta Martiri di Sebaste; nel 1608 fu trasformata dalla Confraternita del Gonfalone e nel 1736 fu ceduta ai Padri Minori Scalzi di San Pietro d'Alcantara, che la ricostruirono tra il 1739 ed il 1747, su progetto di Giuseppe Sardi, con nuova dedica a San Pasquale Baylon. La chiesa fu posta sotto la Corona di Spagna, con decreto reale di Filippo V del 1738 e di Isabella II del 1856, e oggi come allora vi risiede l'Ordine dei Frati Minori spagnoli.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata Euro 10.00. App.to in via delle Fratte di Trastevere angolo via di San Francesco a Ripa, alla chiesa 

Mobirise

Giovedì 5 Aprile
ore 9.45 La Villa Lante al Gianicolo (visita con apertura straordinaria)

Costruita secondo tradizione sui resti della villa di Marziale, la villa venne progettata da Giulio Romano e decorata da Giovanni da Udine, Valentin de Boulogne e più tardi da Antonio Canova. La loggia con le celebri arcate serliane offre un emozionante panorama su Roma. Le sale conservano splendidi affreschi e un graffito realizzato dai Lanzichenecchi nel 1527 durante il Sacco di Roma. È sede dell'Institutum Romanum Finlandiae.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata e contributo d’ingresso Euro 14.00. App.to in passeggiata del Gianicolo, all'ingresso della villa 

Mobirise

Venerdì 6 Aprile
ore 15.45 La Chiesa di Santa Maria della Scala

Edificata sul finire del XVI secolo per conservare l’icona della Madonna della Scala, la chiesa fu terminata nel 1610 e affidata con la bolla Sacrarum Religionum ai Carmelitani Scalzi. L’interno custodisce opere d’arte dei maggiori artisti dell’epoca, quali il Rainaldi, Carlo Saraceni e Cavalier d’Arpino. Vi era esposta la splendida tela di Caravaggio raffigurante “La Morte della Vergine”, considerata indecente e per questo rivenduta.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata Euro 12.00. App.to in p.zza della Scala, alla chiesa  

Mobirise

Sabato 7 Aprile
ore 9.45 La Chiesa di San Pietro in Montorio e il Tempietto del Bramante

La chiesa di San Pietro in Montorio sorge lungo i clivi del Gianicolo ed è un vero e proprio scrigno di tesori del XVI e XVII secolo: Baldassare Peruzzi, Giorgio Vasari e Gianlorenzo Bernini sono solo alcuni degli artisti che hanno lavorato nella chiesa. Nel centro del chiostro si trova il celebre Tempietto del Bramante, edificato sul luogo dove la tradizione vuole sia stato crocifisso San Pietro. Edificato per volontà dei sovrani spagnoli, Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castiglia, il tempietto, frutto di un’attenta analisi dell'antico, fu ed è ancora oggi studiato da intere generazioni di architetti.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata e contributo Euro 12.00. App.to in p.zza di San Pietro in Montorio alla chiesa 

Mobirise

Domenica 8 Aprile
ore 10.45 Gli affreschi del Cavallini a Santa Cecilia in Trastevere

Un importante excursus artistico volto alla ricostruzione filologica della basilica medievale di Santa Cecilia in Trastevere dove, nel coro delle monache, in controfacciata, si conserva l'affresco del Giudizio Universale del XIII secolo di Pietro Cavallini, tra le maggiori testimonianze della pittura medievale a Roma. Nonostante le trasformazioni avvenute per la realizzazione del coro, l’impianto pittorico conserva ancora, forti e vibranti, i colori originali.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata e biglietto d’ingresso Euro 13.00. App.to in p.zza di Santa Cecilia   

Mobirise

Domenica 8 Aprile
ore 15.45 San Crysogono e i suoi sotterranei

I recenti lavori hanno portato alla luce tutta l'antica area d'accesso alla basilica del IV secolo. Strutture murarie d'epoca classica e medievale, pavimenti a mosaico, sepolcri e tombe sono visibili grazie ad un comodo percorso. Si visiterà l'intero complesso sotterraneo dell’antica basilica, con gli affreschi, da quelli romani a quelli di San Benedetto, eseguiti dall'VIII al X secolo, il deambulatorio, il battistero e la navata. Si è dunque portata alla luce una tra le più antiche testimonianze della fede cristiana di Trastevere e di Roma. Un appuntamento da non perdere nel sottosuolo di Trastevere.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata e biglietto d’ingresso Euro 13.00. App.to in p.zza Sonnino / V.le Trastevere, alla chiesa   

Mobirise

Lunedì 9 Aprile
ore 10.45 Villa Chigi La Farnesina

Villa Farnesina venne realizzata nel 1506 per volere del ricco banchiere senese Agostino Chigi su progetto dell'architetto e pittore - suo concittadino - Baldassarre Peruzzi. Le sale vennero decorate dal Sodoma, Peruzzi, Giulio Romano, Beccafumi e Sebastiano del Piombo. Verso il giardino si apre la magnifica Loggia di Amore e Psiche, tra i capolavori di Raffaello Sanzio, eseguita mirabilmente ad affresco così come la lunetta del Trionfo di Galatea, databile al 1512. Dopo i restauri l'edificio si presenta come una pagina di intatta bellezza rinascimentale. Prenotazione obbligatoria.
Quota visita guidata e biglietto d’ingresso Euro 16.00. (Euro 15.00 > 65 anni). App.to in via della Lungara, 230, alla villa 

Mobirise

Martedì 10 Aprile
ore 9.45 Il Complesso di San Cosimato a Trastevere

Nel cuore di Trastevere sorge un monastero benedettino risalente al X sec. La chiesa, consacrata nel 1069, fu restaurata nel 1246, epoca del primo chiostro romanico e successivamente con Sisto IV. Si visiteranno i due chiostri, ricchi di reperti classici e medievali, l’atrio con il protiro a colonne e la chiesa con le sue interessanti decorazioni tra le quali un affresco della seconda metà del Quattrocento e una bella cappella del XVII secolo.
Prenotazione obbligatoria. Quota Euro 11.00. App.to in p.zza San Cosimato, al protiro della chiesa 

Mobirise

Martedì 10 Aprile
ore 15.45 I giardini segreti di Villa Lante e la Chiesa neogotica del Sacro Cuore alle pendici del Gianicolo (visita con apertura straordinaria)

Una visita nei meandri di Trastevere, dove l’abitato del rione incontra il colle del Gianicolo. La visita ci condurrà ad ammirare la prima chiesa in stile neogotico a Roma, una vera novità per l’epoca, la Chiesa del Sacro Cuore, ideata da due suore francesi e realizzata da Gerolamo Vantaggi. Ammireremo le fontane e lo scalone del monastero - che sorge su terreni un tempo di pertinenza di Villa Lante – che ospita opere di Pietro Gagliardi, pittore e architetto del XIX secolo. Dai giardini, una sorta di orto rustico nel cuore della città, si gode una delle viste più insolite di Roma,
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata e contributo d’ingresso Euro 13.00. App.to in Via San Francesco di Sales 18 

Mobirise

Mercoledì 11 Aprile
ore 15.15 La Chiesa di Santa Maria dell’Orto (visita con apertura straordinaria)

La chiesa venne eretta nel '400 con la fondazione di una confraternita di tredici "università", che riunivano arti e mestieri di Roma: i loro romanissimi nomi - Fruttaroli, Vermicellari, Pollaioli - si leggono sul pavimento di marmo. La facciata con cuspidi fu progettata dal Vignola e l'abside venne decorata da affreschi di Jacopo e Taddeo Zuccari.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata e spese d’apertura Euro 15.00. App.to in via della Madonna dell'Orto angolo via Anicia 

Mobirise

Giovedì 12 Aprile
ore 16.30 1860/1960 Trastevere: 100 anni di architettura

Un interessante ed affascinante percorso attraverso 100 anni di storia trasteverina alla ricerca di alcune opere architettoniche capaci di raccontare l’evoluzione del popolare rione. In questo nostro itinerario ammireremo il Palazzo della Manifattura dei Tabacchi d’epoca di Pio IX, un’interessante costruzione residenziale di Quadrio Pirani, il Palazzo degli Esami – da poco restaurato - il monumentale Palazzo del Ministero della Pubblica Istruzione, il Palazzo della GIL, capolavoro razionalista di Moretti, il Cinema Teatro America e l’atrio dell’Hotel Ripa.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata Euro 10.00. App.to in Piazza Mastai alla fontana 

Mobirise

Venerdì 13 Aprile
ore 10.40 Il carcere dei ragazzi e carcere femminile del San Michele (visita con apertura straordinaria)

Visita al carcere minorile di San Michele a Ripa, costruito dal 1701 da Carlo Fontana per papa Albani, dove i giovani agli arresti lavoravano la lana e ne effettuavano la tintura. Dopo i restauri si presenta con il grande braccio con i vari ballatoi ai piani, le celle, le scale a chiocciola, i balconi delle guardie. Fu celebre ambientazione di pellicole del neorealismo. Infine si visiterà anche il carcere delle donne.
Prenotazione obbligatoria con documento d’identità. Quota visita guidata Euro 12.00. App.to in p.zza di Porta Portese angolo via di San Michele a Ripa

Mobirise

Sabato 14 Aprile
ore 10.15 La Chiesa di San Francesco a Ripa e il reliquiario meccanico

La chiesa fu ridedicata a Francesco d'Assisi dopo che il Santo vi dimorò nel 1229. Ristrutturata da Onorio Longhi conserva il sepolcro della B. Ludovica Albertoni del Bernini, stupefacente esempio barocco di trasporto mistico e di effetti luminosi. Un meccanismo ingegnoso fa da reliquiario mobile, costruito da frà Tommaso da Spoleto nel 1708 e fa aprire la porta centrale e quelle laterali della pala d’altare e vengono mostrati cofanetti di argento contenenti le reliquie dei più grandi santi francescani, reliquiari donati dal granduca di Toscana Leopoldo dei Medici.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata e contributo Euro 12.00. App.to in p.zza di san Francesco a Ripa alla chiesa 

Mobirise

Sabato 14 Aprile
ore 16.15 I sotterranei di San Pasquale Baylonne (visita con apertura straordinaria)

I sotterranei del Conservatorio di San Pasquale in Trastevere nel 1997/99 sono stati oggetto di una importante e vasta indagine di scavo che ha portato al rinvenimento ed alla successiva sistemazione di una vasta area archeologica, estesa su una superficie di oltre 3000 mq e posta ad una profondità di circa 5 metri. Lo scavo ha portato alla luce una sorprendente sequenza di ambienti ancora ben conservati, che vanno dall'epoca repubblicana all'età medievale e che sono costituiti da strutture murarie di insulae, strade basolate, mosaici ed affreschi. Guidati dagli archeologi che vi hanno scavato, scopriremo questo pagina di storia romana e trasteverina.
Prenotazione obbligatoria. Quota Visita guidata e contributo d’ingresso Euro 16.00. App.to in via Anicia angolo via dei Genovesi 

Mobirise

Domenica 15 Aprile 
ore 10.45 Il Palazzo dei Principi Corsini alla Lungara

La ricchissima raccolta d'arte della famiglia Corsini si forma nel ‘700 grazie al raffinato collezionismo del card. Neri Corsini e del papa Clemente XII. Oltre a bronzetti e mobili rococò, all’interno delle belle sale affrescate - tra le quali gli appartamenti della regina Cristina di Svezia - sono splendidamente rappresentate le scuole romana, napoletana e bolognese: superbe perle sono il San Giovanni Battista di Caravaggio, le Madonne di Orazio Gentileschi e di Murillo, la Madonna della paglia di Van Dyck.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata Euro 10.00 + biglietto d’ingresso Euro 12.00 (ridotto Euro 6.00). App.to in via della Lungara, 10, al palazzo 

Mobirise

Domenica 15 Aprile
ore 16.00 Passeggiata nella Trastevere Medievale e Segreta

Una visita per scoprire gli scorci pittoreschi della Roma medievale nel rione di Trastevere. Confrontando le immagini di Roesler Franz con alcune vedute odierne, ammireremo case, torri e piazzette, passando in rassegna l’antica Sinagoga di vicolo dell’Atleta, via Titta Scarpetta, la Via dei Salumi, palazzo Nunes, la chiesa romanica di Santa Maria in Cappella, la torre degli Anguillara, l’arco dei Tolomei, la via dei Vascellari, il complesso dell’insula Mattei a Ponte Rotto, il cortile del palazzo dei Ponziani, il complesso di San Giovanni dei Genovesi e le case di piazza dei Mercanti.
Prenotazione obbligatoria. Quota Euro 10.00. App.to in piazza in Piscinula alla chiesa 

Mobirise

Lunedì 16 Aprile
ore 15.45 La Basilica di Santa Maria In Trastevere

La basilica fu fondata da Papa Callisto I nel IV secolo nel luogo in cui, secondo la tradizione, sgorgò miracolosamente dell’olio. Nel X secolo venne ricostruita con materiale di spoglio proveniente dalle Terme di Caracalla e nei secoli successivi furono aggiunte le cappelle laterali. Il portico, che conserva il pregevole mosaico del XIII secolo, è su progetto di Carlo Fontana. Del 1291 è il mosaico dell’abside, una delle opere meglio conservate del mosaicista Pietro Cavallini.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata Euro 11.00. App.to in Piazza Santa Maria in Trastevere, all’ingresso della basilica 

Mobirise

Martedì 17 Aprile
ore 16.30 Tre chiese Trasteverine. Santa Dorotea, San Giacomo alla Lungara, San Giovanni della Malva

Santa Dorotea fu costruita, con l'annesso convento, dal 1750 dall'architetto Giovan Battista Nolli. Nel ‘500 vi venne inumato il corpo della santa decapitata in Cesarea di Cappadocia da Diocleziano. A due passi giungeremo a San Giovanni della Malva, l’antica "S.Johannis prope portam", trasformata nel 1475 da Sisto IV e ricostruita dai duchi Grazioli. Infine a San Giacomo alla Lungara ammireremo la Memoria funebre di Ippolito Merenda di Gian Lorenzo Bernini.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata Euro 12.00. App.to in p.zza san Giovanni della Malva 

Mobirise

Mercoledì 18 Aprile
ore 14.45 I Giardini Corsini alla Lungara e l’Orto Botanico

Le origini dell'Orto Botanico di Roma risalgono al papato di Nicolò III (1277-1280) con l’istituzione di un pomerium. La sistemazione nell’attuale sede risale al 1883, quando la proprietà di Palazzo Corsini passò allo Stato, che si impegnò a realizzare la sede dell’Accademia dei Lincei nel palazzo e quella dell’Orto Botanico nel giardino. L’Orto Botanico, che si sviluppa nell’area archeologica delle Terme di Settimio Severo e di suo figlio Geta, è caratterizzato da presenze architettoniche ed ospita collezioni di specie vegetali, coltivate in serra e all’aperto e alberi monumentali.
Prenotazione obbligatoria. Quota Euro 10.00 (quota valida con minimo 20 partecipanti). App.to in Largo Cristina di Svezia 24, all’ingresso 

Mobirise

Giovedì 19 Aprile
ore 15.45 Santa Maria in Cappella e San Benedetto in Piscinula

La chiesa di Santa Maria in Cappella fu consacrata da papa Urbano II il 25 marzo 1090 e l’appellativo Cappella deriva molto probabilmente da cupella, ossia barile, in quanto la chiesa era sede della Compagnia dei Barilai. La chiesa e i vicini terreni furono donati da papa Innocenzo X a sua cognata, Donna Olimpia Maidalchini, che vi creò un giardino munito di giochi d’acqua, agrumi e piante rare. Per volere del principe Filippo Andrea Doria nel 1859 il giardino venne trasformato dall’architetto Andrea Busiri Vici. San Benedetto in Piscinula nasce sui resti del palazzo della Gens Anicia, dove un giovane San Benedetto vi soggiornò prima di andare a Subiaco, dove fonderà l’Ordine Benedettino.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita e biglietto d’ingresso Euro 16.00. App.to piazza di santa Cecilia 

Mobirise

Venerdì 20 Aprile
ore 10.45 Il Bosco Parrasio (visita con apertura straordinaria)

L’area del Bosco fu donata nel 1724 dal re del Portogallo Giovanni V alla Accademia dell’Arcadia, fondata a Roma nel 1690, da poeti della cerchia di Cristina di Svezia. È opera dell’Arcade Antonio Canevari che con Nicola Salvi (l’architetto di Fontana di Trevi), ideò un gioiello nel cuore del Gianicolo, con terrazze, fontane, vasche e un anfiteatro.
Prenotazione entro il 9/04. Per prenotare è obbligatorio firmare il modulo d’ingresso recandosi di persona nei nostri uffici. Per informazioni sulla visita, sulla quota e sulle modalità di prenotazione contattare l’ufficio. Posti limitati. App.to via G. Garibaldi angolo via di Porta san Pancrazio, all’ingresso 

Mobirise

Sabato 21 Aprile
ore 9.45 I sotterranei di Santa Cecilia in Trastevere

Nei sotterranei dell'antica basilica di Santa Cecilia in Trastevere, ubicati a circa a 5 metri di profondità, importanti scavi archeologici iniziati oltre un secolo fa, hanno portato alla luce numerosi resti di diverse strutture, le più antiche delle quali riportano indietro all'età repubblicana con muri in opera quadrata, resti di una domus romana, inglobata in poi in un'insula. Si notano anche i resti di un magazzino con olle vinarie, i resti di un cortile e del larario. La casa fu trasformata nel titulus già nel V secolo finché San Gregorio Magno fece costruire la basilica del VI secolo.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita e biglietto d’ingresso Euro 13.00. App.to piazza di santa Cecilia, alla chiesa 

Mobirise

Sabato 21 Aprile
ore 15.15 Casino de’ Rossi alla Lungara e il Mitreo ipogeo (visita con apertura straordinaria)

Sede del Collegio Sacerdotale Tiberino, il Casino de’ Rossi fu costruito tra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo. Nel 2003, durante i lavori di restauro che hanno riportato il Casino all’antico splendore, nei sotterranei del refettorio è stato ritrovato un mitreo. Con l’occasione avremo modo di visitare gli splendidi giardini terrazzati con una vista panoramica sui tetti di Trastevere.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata e contributo d’ingresso Euro 15.00. Appuntamento in via San Francesco di Sales 23, all’ingresso 

Mobirise

Domenica 22 Aprile
ore 11.00 Le Antiche Osterie di Trastevere

Un nuovo itinerario appositamente studiato per conoscere e scoprire insieme i luoghi dove, fino all'Ottocento, sorgevano osterie, locande e trattorie. Lungo il percorso, che si articola tra Porta Settimiana e San Crisogono, attraverseremo strade, piazze e vicoli che hanno ospitato osterie dai nomi curiosi quali il Chiodo, la Vedova in Casa, Belladonna, il Rimessone, Fortuna, Lavandare, Macelletto, Parrucca, Portoncino, Sorci, Giardinetto e altri.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita Euro 10.00. App.to in via di Porta Settimiana alla Porta 

Mobirise

Domenica 22 Aprile
ore 15.45 Borromini architetto: Santa Maria dei Sette Dolori (visita con apertura straordinaria)

Imperdibile occasione per visitare una delle opere più segrete realizzate dal Borromini. Il vestibolo è ispirato a quello della Piazza d'Oro di Villa Adriana a Tivoli, mentre l'interno della chiesa è un trionfo di sperimentazione architettonica ispirato al Canopo. La severa facciata rimasta incompiuta rifletteva la clausura delle suore e il convento con il giardino con panorama su Trastevere completano la visita.
Prenotazione obbligatoria. Quota Euro 12.00. App.to in via Garibaldi, 27, alla chiesa 

Mobirise

Lunedì 23 Aprile
ore 14.45 Villa Aurelia Farnese al Gianicolo (visita con apertura straordinaria)

A lungo chiusa per lavori di restauro, la villa Aurelia Farnese al Gianicolo si presenta nel suo antico splendore. L'origine della villa risale alla '600 quando il card. Gerolamo Farnese la costruì sopra le muraglie aureliane del Gianicolo per l'ingente somma di 42.000 scudi. All'estinzione del Farnese la villa e gli splendidi giardini all'italiana passarono ai Borbone di Napoli, nel 1775 venne acquistata dal conte Giraud e nell'800 passa ai Savorelli. Clara Jessup la donò all'Accademia Americana di Roma.
Prenotazione obbligatoria con pagamento anticipato entro il 18/04. Quota visita guidata e spese d’apertura straordinaria Euro 25,00. App.to in p.le di Porta San Pancrazio, alla porta 

Mobirise

Martedì 24 Aprile
ore 16.00 Un viale da riscoprire: viale Trastevere e i suoi segreti

Itinerario per conoscere la storia del Viale del Re, l’odierno viale Trastevere. Iniziando dall’elegante Ponte Garibaldi, percorreremo, tra gli ampi marciapiedi, questo lungo viale che ha diviso in due il rione di Trastevere, passando in rassegna il Rugantino e la lapide della Dolce Vita, il Teatro reale, il monumento al Belli, il campanile di San Crisogono, Il teatro anatomico del san Gallicano, il Palazzo della GIL, il Ministero dell’istruzione Pubblica, le case del Pirani.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita Euro 10.00. App.to in piazza Belli al monumento 

Mobirise

Mercoledì 25 Aprile
ore 10.45 L’Antica Farmacia della Scala (visita con apertura straordinaria)

Al secondo piano del palazzetto di Santa Maria della Scala è interamente conservata la famosa Spezieria di Trastevere, la prima aperta al pubblico a Roma e composta dal laboratorio galenico, dal liquorificio e dal frantoio, dove sono custoditi oggetti storici di grande valore e l'arredo originario.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita e contributo Euro 15.00. App.to in p.zza della Scala, alla chiesa  

Mobirise

Mercoledì 25 Aprile
ore 16.30 Il Trionfo dell’Acqua. Le Fontane di Trastevere

Inizieremo dal celebre fontanone del Gianicolo, la mostra dell'Acqua Paola, voluta nel 1610 da papa Paolo V Borghese e commissionata a Flaminio Ponzio. Lungo l'antico asse della via Aurelia ammireremo un'antica vasca romana riadattata a fontana per giungere alla bellissima fontana del Prigione, collocata sotto il Gianicolo dalla distrutta villa Peretti Montalto nell'area della Stazione Termini. Proseguiremo quindi per la vicina e bellissima fontana di Santa Maria in Trastevere, opera del Bramante e del Bernini. Infine la fontana della Botte, realizzata nel 1927 dall'architetto Pietro Lombardi.
Prenotazione obbligatoria. Quota Euro 10.00. App.to in via Garibaldi, al fontanone del Gianicolo 

Mobirise

Giovedì 26 Aprile
ore 16.30 I mosaici medievali di Trastevere: Santa Maria in Trastevere, Santa Cecilia, San Crisogono

Un avvincente percorso tra l’arte del mosaico a Roma in tre antiche basiliche. I mosaici di Santa Maria in Trastevere furono commissionati a Pietro Cavallini nel 1291 dal cardinale Bertoldo Stefaneschi; l’artista qui eseguì il famoso ciclo delle Storie della Vergine. Nell'abside di santa Cecilia vi è il grande mosaico raffigurante il "Redentore con i Ss. Agata, Paolo, Pasquale I, Pietro, Valeriano e Cecilia" commissionato nel IX secolo dal pontefice Pasquale I. Infine giungeremo a San Crisogono per ammirare nel catino dell’abside il mosaico di Pietro Cavallini, rappresentante la Vergine fra San Sebastiano e San Crisogono.
Prenotazione obbligatoria. Quota Euro 10.00. App.to in piazza Santa Maria in Trastevere alla fontana 

Mobirise

Venerdì 27 Aprile
ore 10.00 Villa Alibert e il Complesso del Buon Pastore

Villa Alibert alle Mantellate, settecentesca costruzione con il fondale del verde colle del Gianicolo, ha una curiosa facciata con specchiature rustiche, fontana e giardino. Fondato nel 1615 come ospizio per le donne di malcostume che volevano redimersi, l’ex Complesso del Buon Pastore a via della Lungara per secoli fu conosciuto come il Monastero delle Pentite. Prende l’attuale denominazione dalle suore del Buon Pastore e oggi è sede della Casa Internazionale delle Donne.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita e contributo Euro 11.00. App.to in via delle Mantellate 11/a 

Mobirise

Sabato 28 Aprile
ore 10.45 Villa Barberini al Gianicolo (visita con apertura straordinaria)

La villa fu acquistata nel 1641 dal prefetto di Roma, Taddeo Barberini, che la tenne per 4 anni, fino al 1645 quando dopo la precipitosa fuga da Roma in seguito all’elezione di Innocenzo X Pamphilj, morì in Francia. Nel 1653 il card. Carlo, figlio di Taddeo, riprese i lavori di abbellimento della villa, affidandoli al Bernini e a G.B. Contini. In alcuni ambienti è ancora possibile osservare resti delle antiche decorazioni murali. Dal 1863 fu ceduta al manicomio della Lungara. Dal giardino sulla terrazza si gode uno splendido panorama sulla città.
Prenotazione obbligatoria. Quota Euro 12.00. App.to in Borgo Santo Spirito, chiesa di Santo Spirito 

Mobirise

Sabato 28 Aprile
ore 15.45 Ettore Roesler Franz al Museo di Roma in Trastevere

Nello storico complesso dell’ex convento delle carmelitane scalze di Sant’Egidio, dal 1977 ha sede il Museo di Roma in Trastevere, che racconta la vita quotidiana e le tradizioni romane attraverso una ricca collezione di opere d’arte e cimeli d’epoca. Notevole è la serie di 119 acquarelli “Roma sparita”, eseguita da Ettore Roesler Franz sul finire del XIX. La serie, acquistata nel 1908 dal sindaco di Roma Ernesto Nathan, racconta in modo preciso e puntuale la vita quotidiana nel centro storico di Roma, che cambiò volto con la proclamazione della città a capitale del Regno d’Italia.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata e biglietto d’ingresso Euro 16.00. App.to in Piazza Sant'Egidio, al museo 

Mobirise

Domenica 29 Aprile
ore 11.00 Case, torri e palazzetti medievali di Trastevere

Trastevere conserva, celato apparentemente alla vista, un vasto patrimonio architettonico ed edilizio medievale, composto da case, palazzetti e torri. Lungo il percorso ammireremo la casa di Ettore Fieramosca, le case del Collegio Inglese, il vasto complesso delle case dei Mattei alla Lungara, l’Arco dei Tolomei, il palazzetto e la torre degli Anguillara.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata Euro 10.00 App.to in p.zza Giuseppe Gioacchino Belli alla fontana. 

Mobirise

Domenica 29 Aprile
ore 17.00 Itinerario tra le chiese di Trastevere: Sant'Egidio, Santa Rufina, Sant'Agata, San Calisto

Percorso tra le antiche chiese trasteverine nel tratto più centrale della via della Lungaretta. La Chiesa di San Calisto fu costruita nel 741 sulla casa romana abitata da papa Callisto I. Venne ristrutturata da Callisto III nel ‘400 e ancora nel 1613 da Orazio Torriani. Santa Rufina, insieme al monastero delle dame del Sacro Cuore, fu edificata sopra un edificio romano che la tradizione vuole appartenesse alle martiri Rufina e Seconda. La chiesa di Sant’Agata risalirebbe all'VIII secolo ma è menzionata solo nel 1121. Nel 1575 papa Gregorio XIII concesse la chiesa all'arciconfraternita della Dottrina Cristiana. Ospita la statua lignea policroma, della Madonna del Carmine, chiamata la "Madonna de noantri", di Trastevere. Infine, visiteremo la chiesa di Sant’Egidio, costruita sull’antica San Lorenzo de Curtibus" o "de Janiculo", acquistata nel 1610 da un pio e ricco macellaio, Agostino Lancellotti che la ricostruì.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata Euro 10.00 App.to in p.zza Calisto alla chiesa 

Mobirise

Lunedì 30 Aprile
ore 17.00 Itinerario tra le ville del Gianicolo

Ultimo itinerario che, articolandosi sul colle del Gianicolo, condurrà alla scoperta di ville, casini e residenze realizzati tra il Cinquecento e l’Ottocento, non solo dall’aristocrazia romana ma anche da ricchi viaggiatori, mecenati e intellettuali che si stabilirono a Roma. Molte di queste si trovarono al centro della battaglia del Gianicolo del 1849 e ne seguirono le vicende. La graziosa villa Spada, la celebre villa del Vascello, realizzata da Plautilla Bricci, la splendida villa Aurelia Farnese, risalente al XVI secolo ma ristrutturata nel XVII secolo, il casino di villa Vaini Giraud Ruspoli con la splendida veduta sulla città da dove ammirare il tramonto.
Prenotazione obbligatoria. Quota visita Euro 10.00. App.to in via Garibaldi al Fontanone del Gianicolo Learn more...

Mobirise

INFORMAZIONI di 
PARTECIPAZIONE

Prenotazione Obbligatoria

Per partecipare a tutte le visite è sempre obbligatoria la prenotazione anticipata.

Numero Limitato

Non perdere l'opportunità di aggregarti al gruppo. Prenota per tempo la tua visita per non rimanere fuori!

Apertura Straordinaria

Occhio alle aperture. Numerose visite sono organizzate in siti aperti straordinariamente. Non perdere l'occasione. 

Paga 2 visite, la 3° è omaggio

Se acquisti un carnet anticipato di 2 visite, la terza è omaggio* La prenotazione, la selezione e il pagamento in un’unica soluzione delle visite in promozione deve essere effettuata anticipatamente. Non è possibile modificare la prenotazione.

Prenota per 2.

Prenota per 2. Se prenoti e paghi anticipatamente per due persone alla stessa visita, la seconda paga la metà* Non è possibile modificare la prenotazione. 

Cancellazioni

La cancellazione della prenotazione della visita guidata a Roma deve essere comunicata da parte dell’utente prima delle 24 ore l'inizio della visita. Le cancellazioni delle visite in programma nel fine settimana (sabato e domenica) e lunedì mattina devono essere comunicate entro le ore 17:00 del venerdì precedente la visita.

PRENOTA

  1. SCEGLI LA VISITA - Seleziona la visita, l'itinerario o la passeggiata dal nostro programma..
  2. PRENOTA - Invia i tuoi dati di contatto obbligatori quali nome, cognome, telefono mobile e indirizzo di posta elettronica di ciascun partecipante che intendi aggiungere. Attenzione: dati incompleti comportano la mancata accettazione della tua prenotazione... 
  3. VIENI E VISITA- Vieni all'orario indicato e paga direttamente sul posto la tua visita. In caso di promozioni è necessario prepagare le visite selezionate con carta di credito... 

 Regolamento e Informazioni _________________

Leggi con attenzione

  • VISITE GUIDATE. La partecipazione alle visite guidate è possibile solo con prenotazione obbligatoria. 

La partecipazione alle visite della manifestazione è aperta a tutta la cittadinanza senza alcun obbligo d’iscrizione / tessera associativa etc.

Per ogni sito sarà concessa una sola visita nel giorno e nell’orario indicato, il cui accesso sarà limitato a un numero massimo di visitatori prenotati che saranno guidati da storici dell’arte – conferenzieri.

La quota di partecipazione per la sola visita guidata a Roma a cura di guide-conferenziere, salvo diversa indicazione, è di Euro 10.00 p.p. a cui si aggiungono, ove previsto ed indicato, eventuali biglietti d’ingresso, spese di apertura ed offerte. Il pagamento della quota di partecipazione per la sola visita guidata, salvo diversa indicazione, può essere regolato direttamente sul luogo d’inizio delle visite.

Non si risponde di eventuali variazioni sul costo dei biglietti o della quota di partecipazione indicata.

Le visite ai siti con apertura straordinaria, non essendo questi aperti al pubblico ma solo eccezionalmente per le nostre visite, possono subire variazioni o inconvenienti di qualunque genere. Turismo Culturale Italiano non ne è in alcun modo responsabile.

Le visite guidate, salvo diversa indicazione, verranno effettuate anche in caso di pioggia.

Gli orari indicati si riferiscono all’orario dell’appuntamento.

Alcune visite guidate saranno svolte con numero limitato di partecipanti.

Non è possibile prenotare più di 4 partecipanti per ciascuna visita.

Per partecipare ad alcune visite potrebbe essere richiesta la comunicazione dei dati d’identità e portare sul luogo delle visite lo stesso documento comunicato ed esibirlo a richiesta.

In caso di annullamento della visita guidata o di esaurimento dei posti disponibili, i partecipanti prenotati verranno tempestivamente informati.

Si invita a non recarsi sui luoghi di svolgimento delle visite senza conferma di prenotazione.

Si invitano gli utenti prenotati a voler dare tempestiva comunicazione della propria eventuale rinuncia per dare modo ad altre persone di poter partecipare.


  • Prenotazioni. Per partecipare alle visite è sempre obbligatoria la prenotazione. E’ necessario comunicare nominativo, recapito di telefono mobile e un indirizzo email di ciascun partecipante. Prenotazioni giunte incomplete potrebbero non essere accettate. Le prenotazioni si possono effettuare:  lineainfo al n° tel. 06.4542.1063 dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18:00 oppure via e-mail a info@turismoculturale.org
  • Promozione.  Paga 2 visite, la 3° è omaggio. Se acquisti un carnet anticipato di 2 visite, la terza è omaggio* . La prenotazione, la selezione e il pagamento in un’unica soluzione delle visite in promozione deve essere effettuata anticipatamente. Non è possibile modificare la prenotazione. 
  • Promozione. Prenota per 2. Se prenoti anticipatamente per due persone alla stessa visita, la seconda paga la metà*. La promozione è valida solo con il prepagamento. Non è possibile modificare la prenotazione.   
  • Cancellazioni La cancellazione della prenotazione deve essere comunicata da parte dell’utente prima delle 24 ore l'inizio della visita. Le cancellazioni delle visite in programma nel fine settimana (sabato e domenica) e lunedì mattina devono essere comunicate entro le ore 17:00 del venerdì precedente la visita.
  • Penalità Per mancata comunicazione della cancellazione nei tempi indicati l’utente è tenuto al pagamento della relativa quota della visita pubblicata.

*eventuali biglietti d’ingresso e spese di apertura sono da pagarsi separatamente; promozione valida solo per la durata della manifestazione dal 3 al 30 aprile.    

CONTATTACI

Contattaci

per le tue richieste

pronti a darti una risposta

+39.06.45421063
porteaperte@turismoculturale.org

Turismo Culturale Italiano
Corso Vittorio Emanuele II 209
00186 Roma

Email: info@turismoculturale.org
Tel.: +39.06.45421063
Fax: +39.06.45421593