Benvenuto nel sito di Turismo Culturale Italiano, il Primo Operatore di Turismo Culturale d'Italia
 
Statistiche
l
l
l
l
_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________
pagina aggiornata al 24/01/2017
_________________________________
   
scopri la programmazione
_________________________________
 
visite guidate
  visite a palazzi, ville, mostre
   
viaggi di gruppo
  escursioni, viaggi e tours
   
incontri
  conferenze, concerti, corsi
   
catalogo
  scarica i nostri programmi pdf
   
archivio
  visita il nostro archivio
   
galleria
  le nostre immagini più belle
   
e-lettere
  ricevi le notizie periodiche con posta elettronica
   
ultime notizie
  novità dalla redazione
   
prenotazioni
 
come prenotare la tua visita, il tuo viaggio...
   
   
   
   
   
scopri il nostro prossimo tour... leggi
 
cerca sulla mappa le prossime destinazioni dei nostri viaggi... leggi
 
 
Rispettare l'ambiente in ogni sua forma, l'uomo e il patrimonio culturale ... leggi
 
Firma la Petizione
RESIDENZE BORBONICHE Patrimonio dell'Umanità: APPELLO - PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO
 
 
 
Se desideri fare un regalo originale puoi scegliere ... leggi
 
 
associato
 
 
noi sosteniamo
 
 
 

Luoghi di delizia nella campagna toscana

 
 
Le Ville private dell'Aristocrazia Senese
  Due ville circondate da magnifici giardini all'italiana creati dalla sapiente mano di architetti e botanici, dove la forma geometrica delle piante dai divertenti disegni si fonde, con grande armonia, con il paesaggio e la natura circostante.
   
  Mercoledì 3 Maggio 2017
 
 
 
Due ville circondate da magnifici giardini all'italiana creati dalla sapiente mano di architetti, dove la forma geometrica delle piante si fonde, con armonia con il paesaggio e la natura. Questo raffinato percorso ci condurrà in visita alla Villa Celsa con magnifici giardini progettati dal Peruzzi. Proseguiremo poi in Val d'Orcia per ammirare una tra le più belle ville toscane, quella dei marchesi Origo, la villa della Foce...
 
 
 

programma

 

Mercoledì 3/05/2017

Appuntamento con i partecipanti a piazzale Ostiense e partenza in pullman GT per la Toscana. Lungo il percorso effettueremo una sosta caffè in autogrill. Questa giornata ci condurrà in visita a due ville della campagna senese.

Visiteremo la famosa in forma privata, avremo una rarissima occasione per visitare una delle ville più private della Toscana, Villa Celsa a Sovicille.

Originariamente la villa era un castello medievale, sorta come baluardo difensivo della repubblica di Siena. Le prime notizie risalgono al 1344. Nel Cinquecento, per iniziativa di Mino Celsi, venne trasformato in base ad un disegno attribuito dalla tradizione a  Baldassarre Peruzzi, che avrebbe ideato anche i giardini, mentre dell'antico castello sembrano rimanere solo la torre nell'angolo sud ed alcune parti di altre due.

Nel maggio del 1554 il complesso fu distrutto dalle truppe imperiali Austro-Spagnole di Carlo V. Durante il XVII secolo, contemporaneamente al restauro del fabbricato, vennero realizzati in parte i meravigliosi giardini, espressione della cultura barocca. Nel 1802 la proprietà passò alla famiglia Chigi, i quali trasformarono la residenza in un maniero neogotico. Un ulteriore restauro della dimora e del giardino si deve ai principi Aldobrandini, proprietari di Celsa dai primi del Novecento.

Il giardino all'italiana è celebrato quale uno dei più particolari e si sviluppa su diversi terrazzamenti, costituendo con il suo complicato disegno e apparato architettonico un insieme di grande effetto scenografico. Fontane, boschi, statue arricchiscono il giardino. La peschiera semicircolare è caratterizzata sul lato curvo da una cortina di muro a catena, la quale è scandita da balaustre a colonnine che si alternano a vasi.

Il complesso è immerso tra boschi di carpini, lecci e castagni, si erge nella splendida campagna della Montagnola senese dominando il panorama da Siena sino al Monte Amiata

Al termine delle visite ci trasferiremo a Montalcino per la pausa per il pranzo libero.

Nel pomeriggio ci trasferiremo attraversando la Val d'Orcia giungendo in visita alla celebre villa denominata La Foce.

La villa venne realizzata per volere di Antonio e Iris Origo che, acquistata la tenuta di La Foce, chiamarono il celebre l'architetto inglese Cecil Pinsent - che aveva già lavorato a lungo per Bernard Berenson a Villa I Tatti a Firenze e in altre ville fiorentine e fiesolane- per ristrutturare gli edifici principali e creare un ampio giardino. Quest'ultimo è stato concepito per valorizzare la casa rinascimentale ed espandere la vista spettacolare sulla Val d'Orcia e il monte Amiata. L'armonia tra edifici, giardino e natura fa di La Foce un esempio ideale dell'evoluzione architettonica e culturale della Toscana nel XX secolo. 

Il giardino venne dunque realizzato in un primo progetto creato tra il 1925 e il 1939. La casa è circondata da un giardino formale italiano diviso in geometrico 'stanze' da siepi di bosso, con piante di limoni in vasi di terracotta. Scale di travertino portano alla roseto e a un pergolato ricoperto di glicine e delimitato da siepi di lavanda.

Pendii terrazzati salgono dolcemente su per il colle, dove ciliegi, pini e cipressi crescono tra ginestra selvatica, timo e rosmarino, e un lungo viale di cipressi porta ad una statua di pietra del XVII secolo. Un sentiero attraversa il bosco e collega il giardino con il cimitero di famiglia, considerato una delle migliori creazioni di Pinsent. 

Su due lati, che coincidono con l'edificio, è posto un pergolato di glicine sorretto da colonne in pietra, mentre in posizione diametralmente opposta è collocata una grotta vegetale con essenze miste d'alloro e leccio. Da questo primo settore si accede, tramite uno stretto passaggio tra pilastri sormontati da due vasi buccellati simili a quelli che si trovano lungo il muro di cinta, al giardino dei limoni (iniziato nel 1933). Questa parte sfrutta la morfologia del terreno, e si sviluppa in terrazzamenti trasversali verso la collina ribaltando il classico schema dei terrazzamenti digradanti lungo un asse di simmetria. Aiuole, bordate da compatte siepi di bosso modellato con semisfere negli angoli e ornate da vasi di limoni, seguono l'andamento del terreno.

Un elemento architettonico, se si esclude il piccolo pergolato addossato al muro dello stretto giardino di rose, è la scala che conduce al vialetto di glicine e prosegue fino ad un viale di cipressi che termina nel bosco. Il giardino di rose, composto da piccole aiuole con disegni geometrici, è delimitato da due bordure di cui una di lavanda e una di perenni.

Al termine delle nostre visite partenza in pullman GT per Roma con arrivo previsto alle ore 20.00 ca.

---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 
le informazioni sul viaggio
Tutte le escursioni e i viaggi sono riservate ai membri del Club di Turismo Culturale Italiano [scopri di più]
 

Quota Euro 62.00 p.p. (spese di apertura straordinaria delle due ville escluse)*

La quota comprende:

viaggio in pullman GT A/R, spese di prenotazione, visite guidate, spese parcheggio pullman, ztl, iva, imposte e tasse.

Quota valida con minimo 20 partecipanti.
Prenotazione con pagamento anticipato entro il 26/04/2017. La prenotazione è confermata solo al momento del pagamento.
Possibilità di prenotare il pranzo (consigliato la prenotazione deve essere effettuata in anticipo).
App.to ore 8:00 in piazzale Ostiense, alle Mura Aureliane.
Rientro a Roma ore 20.00 ca.
La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".
N.B. Il programma può subire delle modifiche per ragioni non dipendenti dalla nostra volontà.
 
* la quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d'ingresso/accessi/prenotazioni, per variazioni delle tariffe aeree/ferroviarie/pedaggi autostadali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, variazione dei tassi di cambio, se il pagamento della prenotazione avviene oltre i termini indicati, o per altri motivi [leggi]. In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell'organizzatore, preventivamente comunicate.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
appuntamento alla partenza
   
App.to in piazzale Ostiense, alle Mura Aureliane.
Clicca qui per vedere il luogo di partenza sulla mappa
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
viaggio in pullman
   
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
mappa di viaggio
 
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
meteo
 
Per conoscere le previsioni meteo dei luoghi delle nostre visite clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
cosa sapere prima di prenotare e di partire
   
cosa sapere prima di prenotare escursioni di un giorno (informazioni sulle modalità di prenotazione, cancellazione, penalità etc. ) clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
prenotazioni
   
se desideri prenotare questo viaggio o avere maggiori informazioni clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
scarica il programma di Turismo Culturale Italiano
 
scarica il programma completo delle nostre attività in pdf  
 
 
 
 
___________________________________________________________________________
turismo culturale italiano srl a socio unico - tour operator - C.F. e P.I. 11922481004 - REA RM 1337161
Visite Guidate, Viaggi d’Arte, Itinerari, Gran Tour, Viaggi Culturali, Conferenze, Incontri, Concerti...
Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi, immagini, foto, disegni senza l'espressa autorizzazione - All rights reserved.
___________________________________________________________________________