Benvenuto nel sito di Turismo Culturale Italiano, il Primo Operatore di Turismo Culturale d'Italia
 
Statistiche
l
l
l
l
_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________
pagina aggiornata al 12/09/2017
_________________________________
   
scopri la programmazione
_________________________________
 
visite guidate
  visite a palazzi, ville, mostre
   
viaggi
  escursioni, viaggi e tours
   
incontri
  conferenze, concerti, corsi
   
catalogo
  scarica i nostri programmi pdf
   
archivio
  visita il nostro archivio
   
galleria
  le nostre immagini più belle
   
e-lettere
  ricevi le notizie periodiche con posta elettronica
   
ultime notizie
  novità dalla redazione
   
prenotazioni
 
come prenotare la tua visita, il tuo viaggio...
   
   
   
   
   
scopri il nostro prossimo tour... leggi
 
cerca sulla mappa le prossime destinazioni dei nostri viaggi... leggi
 
 
la risposta alle tue domande ... leggi
 
 
per essere sicuri su cosa acquistate e a chi vi affidate ... leggi
 
 
Rispettare l'ambiente in ogni sua forma, l'uomo e il patrimonio culturale ... leggi
   
Firma la Petizione
RESIDENZE BORBONICHE Patrimonio dell'Umanità: APPELLO - PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO
 
 
 
Se desideri fare un regalo originale puoi scegliere ... leggi
 
 
associato
 
 
noi sosteniamo
 
 
 

Fine settimana con l'Arte Contemporanea a Venezia.

 
 

La Biennale di Venezia, la collezione Guggenheim, Punta della Dogana. Un appuntamento da non perdere...

 
Il mondo cambia. Anche i suoi linguaggi. Non si può sempre restare indifferenti al nuovo!
  Viaggio riservato ad un massimo di 16 partecipanti
 
  Venerdì 17 / Domenica 19 Novembre 2017
 
 

 
itinerario culturale di qualità
Una straordinaria occasione per ammirare una tra le più celebri ed emozionanti manifestazioni culturali ed artistiche mondiali, la Biennale di Venezia, che in entrambe le sedi, dagli storici padiglioni dei Giardini fino alle affascinanti sistemazioni dell'Arsenale, ci offrirà uno sguardo sull'arte del nostro tempo. L'itinerario ci condurrà infine anche ad ammirare la famosa collezione del Guggenheim, gli allestimenti della suggestiva Punta della Dogana...
   
 
 
   

Il percorso espositivo di questa 57ma Biennale è curato dalla francese Christine Macel e si articola principalmente in 9 Padiglioni, due ai Giardini e sette all''Arsenale.

Arsenale

Il terzo padiglione, quello dello Spazio Comune ha come filo comune la tessitura e le trame . Vi si incontra la sarda Maria Lai (1919-2013) con Storia universale (1982) e Geografia (1992).  Poi l'americana Anna Halprin (1920), con la video - installazione video Danza planetaria (2017) e gli spagnoli Antoni Miranda (1942), Joan Rabascall (1935), Jaume Xifra (1934) che con la francese Dorothée Selz (1946) hanno organizzato performance simboliche. Il quarto padiglione è dedicato alla Terra con opere del giapponese Koki Tanaka (1975), Of Walking in Unknown (2017), che racconta, in un video, un itinerario a piedi di quattro giorni da Kyoto alla centrale nucleare più vicina.

Il quinto padiglione dedicato alle Tradizioni ospita un artista sardo, Michele Ciacciofera che vi realizza un'istallazione, Janas Code (2016-2017), ispirato alle “domus de janas”. E' presente la sudcoreana Yee Sookyung con Traslated Vase. Nine Dragons in Wonderland (2017), dove vengono assemblate sculture con frammenti di vasi di ceramica tradizionale coreana. Il sesto padiglione, quello degli Sciamani, offre il lavoro Younès Rahmoun, marocchino, con 1. Taqiya-Nor (2016), composto da 77 berretti di lana che coprono lampade sul pavimento.

Il settimo padiglione espone le opere opere dell'artista svizzero-tedesca Heidi Bucher (1926-1993) che immergeva indumenti intimi femminili in un'emulsione di plastica. E presente anche la libano-americana Huguette Caland (1931) con il grande Christine (1995) il il franco-algerino Kader Attia che offre con poesia l'incontro di culture diverse. L'ottavo padiglione è dedicato ai Colori e si ammira, tra gli altri, il gigantesco Brésil (2015), arazzo dell'artista del Mali, Abdoulaye Konaté (1953), che fa parte di un'istallazione comprendente vari oggetti del Brasile. Notevole per cromatismo la Scalata al di là dei terreni cromatici (2016-2017), dell'americana Sheila Hicks (1934).  Il nono padiglione è quello del Tempo e dell'Infinito e offre un'istallazione molto ricca di riflessioni: El hombre con el hacha y otras situaciones breves (2014; 2017) della statunitense, di origine argentina, Liliana Porter (1941).

Il padiglione italiano, curato da Cecilia Alemani, si intitola Il mondo magico, e presenta le opere di tre artisti. L'istallazione-performance del modenese Roberto Cuoghi (1973), Imitazione di Cristo (2017), di grande impatto visivo. Poi Adelita Husni-Bey (1985), La seduta (2017), una conversazione tra un gruppo di giovani e il veneziano Giorgio Andreotta Calò (1979), con Senza titolo. La fine del mondo (2017), che occupa tutto lo spazio dell'ultimo ambiente.

 
Approfondisci la conoscenza della 57 Biennale di Venezia [vai al sito ufficiale della Biennale]
Scarica la guida in pdf [dal sito ufficiale della Biennale]
   
   

programma

 

Venerdì 17/11/2017

App.to con i partecipanti al viaggio alle ore 7:40 alla Stazione di Roma Termini, ingresso Lounge Italo posta in testa al binario 24. Partenza con treno Italo NTV Alta Velocità alle ore 8:15 con arrivo a Venezia Santa Lucia previsto per le ore 12:00.

All'arrivo imbarco sui motoscati privati per una piacevole navigazione sul Canal Grande. Lungo il percorso avremo occasione di ammirare il e controverso ponte sul Canal Grande firmato dal celebre architetto Santiago Calatrava.

Proseguiremo dunque per la prima delle opere artistiche realizzate in occasione della Biennale: "Support". L'opera è una monumentale installazione che rappresenta due enormi braccia che spuntano dall'acqua del Canal Grande per “ sostenere ” i lati dell'Hotel Ca' Sagredo. L'opera, creata per la Biennale pone l'attenzione sulla problematica del riscaldamento globale. Quinn ha affermato che: “ Venezia è una città d'arte galleggiante che da secoli ispira cultura, ma per continuare a farlo necessita del supporto della nostra e delle future generazioni perchè è minacciata dai cambiamenti climatici e dal degrado “.

A seguire trasferimento in motoscafo privato in albergo. Assegnazione delle camere riservate.

Pausa pranzo libero.

Nel pomeriggio inizio del nostro itinerario con la visita alla prima sede della 57. Esposizione Internazionale d'Arte, presso l'Arsenale di Venezia. L'Arsenale è il più vasto centro produttivo d'epoca preindustriale.

È un luogo importante per Venezia, non solo perché in questo complesso di cantieri, officine e depositi si costruivano le flotte della Serenissima, ma anche perché era il simbolo della potenza economica, politica e militare della città. Il primo nucleo risale agli inizi del 1200 e si sviluppa ai lati della Darsena Vecchia. Col passare del tempo l'Arsenale perde sempre più la propria importanza militare lasciando spazio alla componente mercantile. Tra il 1876 e il 1909 si assiste all'ultimo grande sviluppo con la realizzazione di nuove strutture tra la Darsena Nuova e la Nuovissima.

Durante la visita alla Mostra di quest'anno, intitolata "VIVA ARTE VIVA" curata da Christine Macel, attraverseremo le Corderie, allungate sul lato sud dell'Arsenale, costruite nel 1303 e poi rifatte tra il 1579 e il 1585 su progetto di Antonio Da Ponte, un tempo adibite alla costruzione di gomene, cavi e cordame e le Artiglierie, costituite da un lungo edificio ad un piano risalente al 1560, che in origine ospitavano le officine dell'Arsenale.

Al termine delle visite tempo libero.

Cena in ristorante con menu del territorio. Pernottamento in albergo.

 

Sabato 18/11/2017

Prima colazione a buffet.

Proseguiremo il nostro itinerario approfondendo la storia e il tema della Biennale con la visita della seconda sede: i Giardini che raggiungeremo in motoscafo privato.

Sede tradizionale delle Esposizioni d'arte della Biennale fin dalla prima edizione nel 1895, i Giardini sorgono verso il margine orientale di Venezia. Furono realizzati da Napoleone, agli inizi dell'Ottocento, dopo la distruzione di un quartiere popolare che comprendeva anche quattro chiese e tre conventi. I Giardini ospitano 29 padiglioni di paesi stranieri oltre al Padiglione Centrale.

Alcuni padiglioni dei Giardini sono stati ideati e realizzati da celebri architetti. Il padiglione dell'Austria, eretto nel 1934, è una delle ultime opere di Josef Hoffmann, il maestro della “Secessione”.
Il padiglione dell'Olanda è stato costruito nel 1954 da Gerrit Thomas Rietveld, maestro del movimento De Stijl, ed è basato su rigorosi rapporti geometrici sulla base del quadrato. Il padiglione della Finlandia è un prefabbricato a pianta trapezia progettato da Alvar Aalto, montato nel 1956 con parti arrivate dalla Finlandia. Costruito interamente in legno, doveva durare una sola Biennale. Splendido anche il padiglione degli Stati Uniti d'America, realizzato in stile palladiano.

Dopo la pausa pranzo trasferimento al Guggenheim, uno dei più importanti musei in Italia per l'arte europea ed americana del XX secolo presso Palazzo Venier dei Leoni, sul Canal Grande, in quella che fu l'abitazione di Peggy Guggenheim.

Il museo ospita la collezione personale di Peggy Guggenheim, ma anche i capolavori della Collezione Hannelore B. e Rudolph B. Schulhof, della Collezione Gianni Mattioli, il Giardino delle sculture Nasher e mostre temporanee. La Collezione Peggy Guggenheim è di proprietà della Fondazione Solomon R Guggenheim che la gestisce insieme al Museo Solomon R. Guggenheim di New York e al Guggenheim Museum Bilbao.

Vi ammireremo le splendide collezioni artistiche - soprattutto pittoriche - che ne fanno uno tra i più importanti musei d'arte d'Italia con una collezione di dipinti che spazia dall'Ottocento fino ai nostri giorni con una ricca sezione dedicata ai maestri italiani. Avremo così occasione di contemplare opere firmate da Modigliani, Mondrian, Kandisky, Magritte, Lèger, Picasso, Dalì, Medardo Rosso, Pomodoro, Gino Severini, Fontana, Yoko Ono, Pollock, Calder, Henry Moore e molti altri.

Nota. In alternativa, coloro i quali avessero già visitato la Collezione Guggenheim di Venezia, possono usufruire dell'ingresso a Palazzo Grassi, sul Canal Grande. Indicare la propria preferenza al momento della prenotazione del viaggio.

Cena in ristorante con menu del territorio. Pernottamento in albergo.

Domenica 19/11/2017

Prima colazione a buffet.

In mattinata, con dei comodi motoscafi privati, raggiungeremo la splendida Punta della Dogana, accanto la chiesa della Salute e al termine del Canal Grande. L'attuale edificio di Punta della Dogana venne completato nel 1682, cinque anni prima della vicina Basilica della Salute. L'opera dell'architetto Giuseppe Benoni è caratterizzata da una torre sormontata da un gruppo scultoreo raffigurante due Atlanti che sorreggono una sfera in bronzo dorato, in cima alla quale la Fortuna, ruotando, indica la direzione del vento.

L'attività doganale de Punta della Dogana, intrinsecamente legata ai soprassalti della storia della città, prosegue fino agli anni ottanta del Novecento. Dopo più di vent'anni di abbandono, il comune di Venezia pubblica un bando di concorso per la creazione di un centro d'arte contemporanea. La collezione Pinault se lo aggiudica nel 2007 e affida il restauro dell'imponente complesso all'architetto giapponese di fama mondiale Tadao Ando. Nel giugno 2009, dopo 14 mesi di lavori, Punta della Dogana riapre al pubblico e da allora presenta mostre temporanee di altissimo livello.

All'interno della sede espositiva visiteremo la mostra "Treasures from the Wreck of the Unbelievable' costituisce la prima grande personale dedicata a Damien Hirst in Italia, dopo la retrospettiva presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli del 2004 (“The Agony and the Ecstasy”), ed è curata da Elena Geuna, già curatrice delle monografiche di Rudolf Stingel (2013) e Sigmar Polke (2016) presentate a Palazzo Grassi. La mostra si estende lungo i 5.000 metri quadrati espositivi di Palazzo Grassi e Punta della Dogana, le due sedi veneziane della Pinault Collection che per la prima volta sono entrambe affidate a un singolo artista.

Pausa pranzo libero. Al termine tempo libero per le visite individuali.

Nel pomeriggio trasferimento dall'albergo verso la Stazione di Venezia Santa Lucia con motoscafo privato e partenza alle ore 16:00 con treno Italo NTV Alta Velocità con arrivo previsto alla Stazione di Roma Termini alle ore 19:45

---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Collegamenti per approfondire
Approfondisci la conoscenza della 57 Biennale di Venezia [vai al sito ufficiale della Biennale]
Scarica la guida in pdf [dal sito ufficiale della Biennale]
Approfondisci la conoscenza della Collezione Guggenheim [vai al sito ufficiale del Museo ]
Approfondisci la conoscenza della Punta della Dogana [vai al sito ufficiale del Museo]
Scarica la Mappa della Biennale 2017 [dal sito ufficiale della Biennale - clicca qui]
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Le informazioni sul viaggio
Viaggio riservato ad un massimo di 16 partecipanti
Tutte le escursioni e i viaggi sono riservate ai membri del Club di Turismo Culturale Italiano [scopri di più]
 

Quota Euro 694.00 (suppl.to camera singola Euro 78.00 p.p. per 2 notti; suppl.to camera doppia uso singola Euro 125.00 p.p. per 2 notti; suppl.to camera vista Canale Euro 70.00 per camera per 2 notti). *

La quota comprende:

viaggio in treno A/R Roma Termini / Venezia Santa Lucia con treno Italo NTV Alta Velocità Classe Smart Extra Large (A); 2 pernottamenti in hotel (cat. 4*); tassa di soggiorno (Euro 10.00); prima colazione a buffet; due cene con menu del territorio a quattro portate con abbinamento di vini inclusi; tutte le visite guidate a cura di guide-conferenziere locali; accompagnatore culturale da Roma, tutti i biglietti d’ingresso alla Biennale per due giorni (Giardini e Arsenale), Guggenheim e Punta della Dogana, trasferimenti previsti in motoscafo privato; assicurazione medico-bagaglio-r.c., iva, imposte e tasse.

Nota. In alternativa, coloro i quali avessero già visitato la Collezione Guggenheim di Venezia, possono usufruire dell'ingresso a Palazzo Grassi, sul Canal Grande. Indicare la propria preferenza al momento della prenotazione del viaggio.
 
Quota valida con minimo 10 partecipanti.
La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".
Su richiesta, al momento della prenotazione al viaggio, è possibile stipulare l'assicurazione annullamento viaggio con Europ Assistance [leggi]
N.B. Il programma può subire delle modifiche per ragioni non dipendenti dalla nostra volontà.
(A) La classe di viaggio potrebbbe essere modificata in base alle disponibilità.
 
Prenotazione con pagamento entro il 18/10/2017 e fino a esaurimento posti disponibili. La prenotazione è confermata solo al momento del pagamento nelle misure seguenti: 25% dell'importo all'acconto, saldo entro 30 giorni dalla data di partenza del viaggio. Le prenotazioni giunte dopo la data di scadenza indicata saranno accettate in caso di disponibilità.
 
App.to ore 7:40 alla Stazione di Roma Termini, ingresso lounge Italo in testa al binario 24
 
* la quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d'ingresso/accessi/prenotazioni, per variazioni delle tariffe aeree/ferroviarie/pedaggi autostadali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, variazione dei tassi di cambio, se il pagamento della prenotazione avviene oltre i termini indicati, o per altri motivi [leggi]. In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell'organizzatore, preventivamente comunicate.
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Viaggio in Treno
   
 
 
treno di andata
17/11/2017 - Roma Termini / Venezia S. Lucia delle ore 8:15 con arrivo alle ore 12:00
 
treno di ritorno
19/11/2017 - Venezia S. Lucia / Roma Termini delle ore 16:00 con arrivo alle ore 19:45
 
classe di viaggio
Smart Extra Large (Sedili in pelle Frau reclinabili con poggiapiedi, WI FI gratuito, Extra Spazio personale, prese elettriche individuali) [+ info]
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
I Motoscafi privati
   

Durante questo nostro itinerario veneziano, così come già avvenuto nelle nostre precedenti esperienze a Venezia, anche questa volta per i nostri spostamenti in laguna, utilizzeremo i celebri motoscafi privati con struttura in legno, comodi, eleganti e confortevoli, in grado di attraccare proprio davanti l'albergo.

Abbiamo così previsto tre trasferimenti in motoscafo privato per i seguenti trasferimenti veneziani:

  • Stazione Venezia S.L. / Hotel Rialto
  • Hotel Rialto / Punta della Dogana
  • Hotel Rialto / Stazione Venezia S.L.

Una magnifica occasione per ammirare il Canal Grande, i suoi palazzi e ponti, chiese e cupole e la splendida laguna in tutta tranquillità.

---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Mappa di viaggio
 
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Meteo
 
per conoscere le previsioni meteo dei luoghi delle nostre visite clicca qui
 
 
Cosa sapere prima di prenotare e di partire per un tour
   
cosa sapere prima di prenotare
leggi le condizioni generali di vendita
scopri l'assicurazione Global Assistance assistenza medica / bagaglio / R.C.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Prenotazioni
   
se desideri prenotare questo viaggio o avere maggiori informazioni sulle modalità di prenotazione, cancellazione, penalità etc. clicca qui
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Scarica
   
scarica il programma completo delle nostre attività in pdf  
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Normativa
   
Viaggio conforme alle direttive internazionali sul Turismo e del Codice del Turismo D.Lgs. 79/2011. A attività proposte sono conformi a quanto previsto dalla normativa vigente. Aut.ne: Det.ne Dirigenziale R.U. Provincia di Roma n. 806 del 25/02/2013. Garanzia Assicurativa Responsabilità Civile Organizzatori e intermediari Agenti di Viaggio "Amissima Assicurazioni Spa" - Polizza n° 801156528
     
     
___________________________________________________________________________
turismo culturale italiano srl a socio unico - tour operator - C.F. e P.I. 11922481004 - REA RM 1337161
Visite Guidate, Viaggi d’Arte, Itinerari, Gran Tour, Viaggi Culturali, Conferenze, Incontri, Concerti...
Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi, immagini, foto, disegni senza l'espressa autorizzazione - All rights reserved.
___________________________________________________________________________