Benvenuto nel sito di Turismo Culturale Italiano, il Primo Operatore di Turismo Culturale d'Italia
 
Statistiche
l
l
l
l
_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________
pagina aggiornata al 16/10/2017
_________________________________
   
scopri la programmazione
_________________________________
 
visite guidate
  visite a palazzi, ville, mostre
   
viaggi di gruppo
  escursioni, viaggi e tours
   
incontri
  conferenze, concerti, corsi
   
catalogo
  scarica i nostri programmi pdf
   
archivio
  visita il nostro archivio
   
galleria
  le nostre immagini più belle
   
e-lettere
  ricevi le notizie periodiche con posta elettronica
   
ultime notizie
  novità dalla redazione
   
prenotazioni
 
come prenotare la tua visita, il tuo viaggio...
   
   
   
   
   
scopri il nostro prossimo tour... leggi
 
cerca sulla mappa le prossime destinazioni dei nostri viaggi... leggi
 
 
Rispettare l'ambiente in ogni sua forma, l'uomo e il patrimonio culturale ... leggi
 
Firma la Petizione
RESIDENZE BORBONICHE Patrimonio dell'Umanità: APPELLO - PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO
 
 
 
Se desideri fare un regalo originale puoi scegliere ... leggi
 
 
associato
 
 
noi sosteniamo
 
 
  Il volto nascosto della Capitale Partenopea
 
 

Napoli Segreta tra cortili, avveniristiche stazioni metro e gallerie e nel cuore della città

  Il fascino indiscutibile della città partenopea che non t'aspetti, dove antiche tradizioni incontrano modernità e innovazione.
   
  Sabato 2 Dicembre 2017
 
 
 
Una giornata nella città partenopea alla scoperta dei palazzi dell'aristocrazia napoletana, dove incontreremo alcuni celebri e scenografici cortili connotati da vivacità e vitalità, ove si impostano gli scaloni a doppia rampa dalla complessa architettura. Ma anche le raffinate decorazioni di alcuni piani nobili. Un magnifico scenario della capitale borbonica.
 
 
 

programma

 

Sabato 2 Dicembre 2017

Appuntamento con i partecipanti in p.le Ostiense, mura aureliane e partenza in pullman GT per la Campania. Durante il viaggio di andata sarà effettuata una sosta caffè in autostrada.

La giornata sarà interamente dedicata alla scoperta di alcune testimonianze storiche e contemporanee dell'antica capitale borbonica.

Inizieremo da una particolare pregevole realizzazione, la riqualificazione della piazza Garibaldi firmata dall'architetto francese Dominique Perrault. E' stata coniugata con ingegno l'inserimento di una nuova stazione della metropolitana in uno spazio urbano oggi ricco di vitalità. Si tratta di una grande galleria a cielo aperto, realizzata a otto metri sotto il livello della piazza, che s'infiltra e scivola sotto terra per raggiungere la linea 1 della metropolitana e collegare attraverso una rete di sottopassi tutte le altre stazioni.

Da qui prendendo la Metro giungeremo alla straordinaria Stazione Metro di Museo, tra le più geniali e da qui giungeremo il rione Sanità per le visite di due superbe realizzazioni settecentesche.

Napoli fu capitale di un regno capace di produrre, per secoli, artisti e architetti, letterati e musicisti, scienziati e pensatori di chiara fama mondiale. Questo itinerario ci condurrà alla scoperta del raffinato e privato mondo dei palazzi napoletani, frequentati, nel passato, da una vasta èlite dell'intellighenzia partenopea che si incontrava nei suntuosi salotto di palazzi e dimore aristocratiche inimitabili per unicità del linguaggio architettonico.

Oggi molti di quei cortili sono diventati il teatro del quotidiano del popolo napoletano, luoghi di ritrovo o di passaggio della gente, dove ammirare e sorprenderci talvolta dalle abitudini e di costumi.

Visiteremo il celebre cortile del palazzo dello Spagnolo. Venne eretto nel 1738 su commissione del marchese di Poppano, Nicola Moscati, unificando due lotti ricevuti dalla moglie. Il progetto viene affidato così ad un regio ingegnere, Francesco Attanasio, il quale sicuramente realizzò la scala a doppia rampa, definita ad "ali di falco", che fu pensata come una sorta di luogo di incontro, in cui avveniva una vera e propria vita sociale, vero luogo di rappresentazione della vita dei cortili napoletani che ispirò poi decine di altri esempi.

Sul finire del secolo venne acquistato da Tommaso Atienza, il cui soprannome lo Spagnolo è il motivo per cui il palazzo si chiama oggi in tale modo. Il nuovo proprietario realizzò così delle opere di espansione del palazzo facendo costruire un ulteriore piano. Il palazzo è forse il più pregevole esempio di architettura civile in stile barocco napoletano, grazie soprattutto alla imponenza esemplare della scala principale a doppia rampa, che costituisce la facciata interna dell'edificio, nonché caratteristica architettonica principale del barocco napoletano.

A poca distanza nel popolare Rione Sanità ammireremo una delle più importanti opere del famoso architetto napoletano Ferdinando Sanfelice, il suo palazzo, il palazzo Sanfelice. Il palazzo venne edificato tra il 1724 ed il 1726 e progettato come residenza con due corpi distinti unificati dalla facciata. I portali di accesso sono sormontati da una decorazione in stucco raffigurante due sirene che reggono un'epigrafe con iscrizioni composte, secondo alcune fonti, dal letterato Matteo Egizio.

Fulcro di questa magnifica composizione è il primo corpo di fabbrica, il quale è impostato attorno ad un vasto cortile ottagonale con la celebre scala a doppia rampa a vista, che conserva ancora le originarie decorazioni a stucco.

Dopo le visite di questi due sorprendenti gioielli avremo nuovamente occasione di scendere nel sottosuolo della città in quella che è una delle più eleganti e moderne metropolitane d'Italia e d'Europa. Ci recheremo infatti alla Stazione Metro di Toledo, che il The Daily Telegraph ha dichiarata la stazione della metropolitana più bella d'Europa Progettata dall'architetto spagnolo Óscar Tusquets, è decorata con fotografie di Oliviero Toscani, opere di Bob Wilson e da due grandi mosaici di Kentridge.

Pausa pranzo libero nella centrale via Toledo e per acquisti natalizi della tradizione napoletana.

Nel pomeriggio a seconda visita è invece dedicata al cosiddetto Tunnel Borbonico, ovvero il mondo capovolto di Napoli, l'altra anima della città che vive sottoterra. E' ritornato alla luce il Tunnel Borbonico, per lunghissimi anni abbandonato. Un altro gioiello sotterraneo che contribuisce a rendere ancor più preziosa la città. Fu realizzato per volere di Ferdinando II di Borbone con decreto 19 febbraio 1853, che incaricava l' architetto Errico Alvino di progettare un viadotto sotto il suolo. Il percorso doveva congiungere il Palazzo Reale con piazza Vittoria, passando per Monte Echia al fine di creare una strada rapida per l'esercito borbonico in difesa della Reggia. Lo scavo partì dalla montagna in via Pace, oggi via Domenico Morelli, l'attuale accesso al tunnel, diramandosi in due gallerie parallele per circa 84 m, fino a giungere alle Cave Carafe. Da qui si continuò con un'unica galleria. Gli scavi interrotti nel 1855 prima di realizzare seconda uscita, per motivi politici, furono terminati solo nel 1939, quando la cava fu riutilizzata come ricovero bellico. Di quel periodo si conservano scritte sui muri, statue fasciste, macchine d'epoca e documenti relativi al Deposito Giudiziale Comunale che arrivano fino agli anni 70. Un luogo celato fino a poco tempo fa, ora patrimonio di tutti.

Al termine delle nostre visite partenza in pullman GT per Roma con arrivo previsto alle ore 20.00 ca.

---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Le informazioni sul viaggio
Tutte le escursioni e i viaggi sono riservate ai membri del Club di Turismo Culturale Italiano [scopri di più]
 

Quota Euro 67.00 p.p. (biglietto d'ingresso esclusi)*

La quota comprende:

viaggio in pullman, visite guidate, biglietto della metro di Napoli, sistemi audio - riceventi, spese parcheggio pullman, ztl, iva, imposte e tasse.

Quota valida con minimo 20 partecipanti.
Prenotazione con pagamento anticipato entro il 22/11/2017 e fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è confermata solo al momento del pagamento.
La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".
N.B. Il programma può subire delle modifiche per ragioni non dipendenti dalla nostra volontà.
Pausa pranzo libero.
Rientro a Roma ore 20.00 ca.
 
* la quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d'ingresso/accessi/prenotazioni, per variazioni delle tariffe aeree/ferroviarie/pedaggi autostadali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, variazione dei tassi di cambio, se il pagamento della prenotazione avviene oltre i termini indicati, o per altri motivi [leggi]. In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell'organizzatore, preventivamente comunicate.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Appuntamento alla partenza
   
App.to ore 7.30 in piazzale Ostiense, alle Mura Aureliane.
Clicca qui per vedere il luogo di partenza sulla mappa
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Viaggio in pullman
   
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Mappa di viaggio
 
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Meteo
 
per conoscere le previsioni meteo dei luoghi delle nostre visite clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Cosa sapere prima di prenotare e di partire
   
cosa sapere prima di prenotare escursioni di un giorno (informazioni sulle modalità di prenotazione, cancellazione, penalità etc. ) clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Prenotazioni
   
se desideri prenotare questo viaggio o avere maggiori informazioni clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Scarica il programma di Turismo Culturale Italiano
 
scarica il programma completo delle nostre attività in pdf  
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Normativa
   
Viaggio conforme alle direttive internazionali sul Turismo e del Codice del Turismo D.Lgs. 79/2011. A attività proposte sono conformi a quanto previsto dalla normativa vigente. Aut.ne: Det.ne Dirigenziale R.U. Provincia di Roma n. 806 del 25/02/2013. Garanzia Assicurativa Responsabilità Civile Organizzatori e intermediari Agenti di Viaggio "Amissima Assicurazioni Spa" - Polizza n° 801156528
 
 
___________________________________________________________________________
turismo culturale italiano srl a socio unico - tour operator - C.F. e P.I. 11922481004 - REA RM 1337161
Visite Guidate, Viaggi d’Arte, Itinerari, Gran Tour, Viaggi Culturali, Conferenze, Incontri, Concerti...
Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi, immagini, foto, disegni senza l'espressa autorizzazione - All rights reserved.
___________________________________________________________________________