Benvenuto nel sito di Turismo Culturale Italiano, il Primo Operatore di Turismo Culturale d'Italia
 
Statistiche
l
l
l
l
_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________
pagina aggiornata al 25/08/2017
_________________________________
   
scopri la programmazione
_________________________________
 
visite guidate
  visite a palazzi, ville, mostre
   
viaggi di gruppo
  escursioni, viaggi e tours
   
incontri
  conferenze, concerti, corsi
   
catalogo
  scarica i nostri programmi pdf
   
archivio
  visita il nostro archivio
   
galleria
  le nostre immagini più belle
   
e-lettere
  ricevi le notizie periodiche con posta elettronica
   
ultime notizie
  novità dalla redazione
   
prenotazioni
 
come prenotare la tua visita, il tuo viaggio...
   
   
   
   
   
scopri il nostro prossimo tour... leggi
 
cerca sulla mappa le prossime destinazioni dei nostri viaggi... leggi
 
 
Rispettare l'ambiente in ogni sua forma, l'uomo e il patrimonio culturale ... leggi
 
Firma la Petizione
RESIDENZE BORBONICHE Patrimonio dell'Umanità: APPELLO - PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO
 
 
 
Se desideri fare un regalo originale puoi scegliere ... leggi
 
 
associato
 
 
noi sosteniamo
 
 
  Italia da Scoprire
 
 

Viaggio nelle Città di Fondazione

  Una giornata nell'Agro Pontino tra i grandi maestri del razionalismo italiano tra metafisiche atmosfere urbane e paesaggi naturali modellati dalla mano dell'uomo
   
  Mercoledì 11 Ottobre 2017
 
 
 
Itinerario in alcune delle città fondate ex novo a seguito della ciclopica bonifica della pianura pontina. A Latina visiteremo eleganti piazze e monumentali palazzi, entrando in alcuni edifici dall'alto significato simbolico, ammirando il fregio di Cambellotti della Redenzione delle pianure. Sabaudia il cui piano urbanistico è ancora oggi moderno, Pontinia con la bella chiesa e Pomezia con la sua piazza...
 
 
 

programma

 

 

Mercoledì 11 Ottobre 2017

Appuntamento con i partecipanti in p.le Ostiense, mura aureliane e partenza in pullman GT per la provincia di Latina. Durante il viaggio di andata sarà effettuata una sosta caffè in autostrada.

Con il termine di città di fondazione, si definiscono i centri urbani fondati durante il ventennio fascista, pianificati e realizzati seguendo rigorose e sperimentali teorie urbanistiche dell'epoca che interessarono l'intero territorio nazionale coinvolgendo anche tutto il territorio coloniale, dall'Africa orientale alle isole del Dodecaneso.

Questi nuovi centri venivano spesso costruiti iniziando da un modello di riferimento incentrato sull'importanza della piazza centrale ove spesso affacciavano alcuni tra i principali edifici pubblici della città, dal municipio alla chiesa, dalla casa del fascio al la caserma della Milizia. Dal nucleo centrale partivano gli assi viari che conducevano alle aree residenziali e produttive circondate dalle campagne coltivate. Parteciparono a questo fenomeno tutto italiano alcuni tra i migliori protagonisti dell'urbanistica nazionale che gettarono così le basi per un fervido campo di sperimentazione e confronto tra le varie correnti italiane dell'epoca, dai giovani aderenti al movimento razionalista ai più attardati ammiratori dello stile storico.

In questa giornata ci occuperemo di quattro centri sorti a seguito della legge di bonifica integrale del 1928 dove la bonifica dell'Agro Pontino rappresentò un momento importante nella politica economica e nella propaganda del regime.

Inizieremo il nostro itinerario pontino con la visita della piazza di Pomezia, città realizzata in previsione di collegamento intermedio tra i centri di Roma, Latina, Sabaudia e Pontinia.

Il 25 aprile 1938 fu posata la prima pietra simbolica e il 29 ottobre 1939 vennero inaugurati i primi nuovi insediamenti. dall'Opera Nazionale Combattenti, che furono concessi a famiglie coloniche giunte dalla Romagna. Gli architetti vincitori del concorso furono Petrucci, Tufaroli, Paolini e Silenzi. Fulcro del centro è la bella piazza che, a seguito di alcune improvvide trasformazioni, ha subito purtroppo delle mortificanti manomissioni. Rimangono, in pieno equilibrio, alcuni tra i più rappresentativi edifici della cittadina: tra questi la ex Casa del Fascio, l'alta torre civica, la chiesa e l'asse dei giardini.

A seguire giungeremo nella vicina città di Latina. Littoria, ora Latina, venne fondata nel 1932 come un piccolo centro per 5000 abitanti ed inaugurata alla fine del 1932 con un discorso di Mussolini in cui pronunciò la famosa frase "l'aratro traccia il solco, ma è la spada che lo difende". Prima della bonifica, l'intero territorio era occupato da ampie e malsane aree paludose, luogo di riproduzione della zanzara anofele, che diffondeva la malaria fra i pochi abitanti di questa pianura.

Benchè la bonifica dell'area non prevedesse, almeno inizialmente, la fondazione di grandi centri urbani, privilegiando unicamente uno sviluppo rurale, ci si rese conto che i centri preesistenti non erano sufficientemente attrezzati per ospitare le varie strutture e funzioni a supporto di un'area così vasta quale era quella che si stava bonificando. Nonostante la forte contrarietà di Mussolini venne così poggiata la prima pietra il 30 giugno 1932.

Era il momento della cosiddetta "battaglia del grano" e una grande città, nuova e moderna, anche a fini propagandistici era utile allo scopo di rafforzare il regime. Fu dunque avviata una forte opera di immigrazione di coloni veneti, friulani, emiliani e romagnoli, oggi denominati nell'insieme comunità venetopontine, ai quali furono consegnati i poderi edificati dall'Opera Nazionale Combattenti, similmente a quanto operato nei limitrofi comuni della pianura.

Oggi la città di Latina conserva ancora intatto il mirabile piano urbanistico radiale, frutto dell'opera dei migliori progettisti italiani del momento, che crearono un centro urbano unico. Le visite si svolgeranno sia a piedi che in pullman e ci condurranno ad ammirare le aree e gli edifici più importanti e rappresentativi della città pontina: la Piazza del Popolo con il municipio dalla caratteristica Torre Civica e la cosiddetta fontana della Palla al centro; il porticato del Palazzo dell'Intendenza di finanza; la piazza è Piazza della Libertà con l'elegante palazzo della Prefettura che, con uno speciale permesso, visiteremo all'interno dove si conserva uno splendido fregio dipinto da Duilio Cambellotti e che rappresenta la Redenzione delle terre pontine.

Giungeremo alla cattedrale di San Marco e ammireremo il Museo civico Duilio Cambellotti nell'edificio dell'Opera Nazionale Balilla; vedremo il palazzo delle Poste di Angiolo Mazzoni, la Piazza Roma è invece caratterizzata da condomini di impianto futurista realizzate nei primi anni Quaranta, il Palazzo M, una costruzione voluta dal fascismo dalla caratteristica che ricalca la forma della lettera "M", iniziale di Mussolini. Visiteremo anche il Museo delle Terre Pontine, ospitato nell'elegante palazzo dell'Opera nazionale Combattenti, che conserva importanti ricostruzioni degli interni delle case coloniche pontine ed altri importanti testimonianze.

Al termine delle visite ci trasferiremo a Sabaudia dove faremo una pausa per il pranzo.

Nel pomeriggio inizieranno le visite di quello che è considerato un autentico gioiello dell'architettura razionalista, non solo italiana ma mondiale. La realizzazione di Sabaudia si colloca a cavallo tra Littoria (Latina) e precede Pontinia, e Pomezia. I concorsi banditi nel 1933 portarono alla vittoria del piano elaborato da Cancellotti, Montuori, Piccinato e Scalpelli che si occuparono anche della progettazione di tutti gli edifici costituenti il nucleo principale di Sabaudia.

La prima pietra venne posata il 5 agosto del 1933 e il 15 aprile del 1934 la città viene inaugurata. Venne così progettata una città con un nucleo fondante e principale di edifici pubblici disposti in modo da formare un sistema articolato di piazze e aree aperte a dilatarsi verso l'esterno. Le visite ci condurranno alla Torre Civica, la cui altezza di 42 metri, rivestita di travertino, la rende visibile da lontano, vero nuovo faro della città; all'Hotel Sabaudia al Lago, ex Albergo Ristorante del Circeo, alla casa dell'Associazione Combattenti, alla Caserma dei Reali Carabinieri, al celebre Palazzo delle Poste di Angiolo Mazzoni, rivestito dei colori di Casa Savoia, all'Ospedale, all'Opera Nazionale Maternità Infanzia, all'azienda agraria dell'O.N.C e all'interessante il serbatoio idrico.

Proseguiremo lungo la strada costiera in direzione del Circeo per terminare con una sosta a Pontinia, ultima tappa della nostra giornata.

Pontinia venne progettata dall'ufficio tecnico dell'ONC al centro della zona sud-ovest della bonifica, fu rapidamente realizzata tra il 1934 ed il 1935. Presenta una struttura urbanistica molto semplificata con un centro cittadino ed un'area residenziale allineati in uno schema ortogonale che segue il tracciato reticolare della bonifica, con una serie di assi diagonali che penetrano verso le piazze centrali. Qui ammireremo l'interessante chiesa dedicata a Sant'Anna Pontinia, opera del 1935 di Oriolo Frezzotti, l'edificio della Casa del Bambino, il Palazzo del Municipio, quello dell'INA, il Cinema Dux, la Casa del Fascio, e il sorprendente edificio del serbatoio dell'acqua, altra importante realizzazione di Frezzotti.

Al termine delle nostre visite partenza in pullman GT per il rientro a Roma con arrivo previsto alle ore 20.00 ca.

---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Le informazioni sul viaggio
Tutte le escursioni e i viaggi sono riservate ai membri del Club di Turismo Culturale Italiano [scopri di più]
 

Quota Euro 56.00 p.p. *

La quota comprende:

viaggio in pullman, visite guidate, biglietti d'ingresso / spese di apertura dei siti oggetti delle visite, sistemi audio - riceventi, spese parcheggio pullman, ztl, iva, imposte e tasse.

Quota valida con minimo 20 partecipanti.
Prenotazione con pagamento anticipato entro il 7/10/2017 e fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è confermata solo al momento del pagamento.
La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".
N.B. Il programma può subire delle modifiche per ragioni non dipendenti dalla nostra volontà.
Possibilità di prenotazione del pranzo. La prenotazione del pranzo deve essere effettuata in anticipo.
Rientro a Roma ore 19.30 ca.
 
* la quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d'ingresso/accessi/prenotazioni, per variazioni delle tariffe aeree/ferroviarie/pedaggi autostadali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, variazione dei tassi di cambio, se il pagamento della prenotazione avviene oltre i termini indicati, o per altri motivi [leggi]. In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell'organizzatore, preventivamente comunicate.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Appuntamento alla partenza
   
App.to ore 8.00 in piazzale Ostiense, alle Mura Aureliane.
Clicca qui per vedere il luogo di partenza sulla mappa
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Viaggio in pullman
   
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Mappa di viaggio
 
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Meteo
 
per conoscere le previsioni meteo dei luoghi delle nostre visite clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Cosa sapere prima di prenotare e di partire
   
cosa sapere prima di prenotare escursioni di un giorno (informazioni sulle modalità di prenotazione, cancellazione, penalità etc. ) clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Prenotazioni
   
se desideri prenotare questo viaggio o avere maggiori informazioni clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Scarica il programma di Turismo Culturale Italiano
 
scarica il programma completo delle nostre attività in pdf  
 
 
Normativa
   
Viaggio conforme alle direttive internazionali sul Turismo e del Codice del Turismo D.Lgs. 79/2011. A attività proposte sono conformi a quanto previsto dalla normativa vigente. Aut.ne: Det.ne Dirigenziale R.U. Provincia di Roma n. 806 del 25/02/2013. Garanzia Assicurativa Responsabilità Civile Organizzatori e intermediari Agenti di Viaggio "Amissima Assicurazioni Spa" - Polizza n° 801156528
 
 
___________________________________________________________________________
turismo culturale italiano srl a socio unico - tour operator - C.F. e P.I. 11922481004 - REA RM 1337161
Visite Guidate, Viaggi d’Arte, Itinerari, Gran Tour, Viaggi Culturali, Conferenze, Incontri, Concerti...
Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi, immagini, foto, disegni senza l'espressa autorizzazione - All rights reserved.
___________________________________________________________________________