Benvenuto nel sito di Turismo Culturale Italiano, il Primo Operatore di Turismo Culturale d'Italia
 
Statistiche
l
l
l
l
_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________
pagina aggiornata al 22/04/2019
_________________________________
   
scopri la programmazione
_________________________________
 
visite guidate
  visite a palazzi, ville, mostre
   
viaggi
  escursioni, viaggi e tours
   
incontri
  conferenze, concerti, corsi
   
catalogo
  scarica i nostri programmi pdf
   
archivio
  visita il nostro archivio
   
galleria
  le nostre immagini più belle
   
e-lettere
  ricevi le notizie periodiche con posta elettronica
   
ultime notizie
  novità dalla redazione
   
prenotazioni
 
come prenotare la tua visita, il tuo viaggio...
   
   
   
   
   
scopri il nostro prossimo tour... leggi
 
cerca sulla mappa le prossime destinazioni dei nostri viaggi... leggi
 
 
 
 
 
 
 
 
Rispettare l'ambiente in ogni sua forma, l'uomo e il patrimonio culturale ... leggi
   
Firma la Petizione
RESIDENZE BORBONICHE Patrimonio dell'Umanità: APPELLO - PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Viaggio in Occitania nelle aree storiche della Guascogna, Armagnac, Rouergue...
 
 

Gran Tour di Agosto.

Viaggio nel Medioevo. Le Bastides Reali Francesi
   
   
itinerario culturale di qualità
Un affascinante itinerario nella Francia che non conosci, in visita alle Bastides, in Occitania, nell'area storica della Guascogna, per conoscere i borghi fortificati voluti dai re francesi tra il XIII ed il XVI secolo, oggi splendide cittadine intatte fuori dai consueti itinerari turistici. A volte nate sui resti di antichi villaggi, altre volte costruite ex novo, esse sono caratterizzate da un'architettura con pianta a scacchiera, con la piazza del mercato porticata al centro. Nacquero così delle Città Ideali, centinaia di esempi di valida urbanistica che sono annoverate oggi tra "Les Plus Beaux Villages de France"
 
Viaggio su Misura riservato a massimo 25 partecipanti
Giovedì 8 / Sabato 17 Agosto 2019
 
 

 
 

Il tradizionale Gran Tour di Agosto ci condurrà in un affascinante e nuovo itinerario in Francia, in visita alle Bastides, i borghi fortificati voluti dai re francesi tra il XIII ed il XVI secolo, oggi splendide cittadine intatte fuori dai consueti itinerari turistici. A volte nate sui resti di antichi villaggi, altre volte costruite ex novo, esse sono caratterizzate da un'architettura con piante a scacchiera, con la piazza del mercato, come a Fourcès o a Cordes- sur-Ciel.

Abbiamo creato un ampio percorso attraverso la regione dei Midi-Pirenei, in Occitania, connotata da una natura che ammireremo nel Grouffre di Padirac e da importanti siti artistici come l'abbazia di Moissac e le preistoriche grotte del Pech Merle. Ovviamente non perderemo Sarlat-la-Caneda, Conques, Auvillar, la celebre Rocamadour ed altri siti classificati tra i "Borghi più belli di Francia" fino ad Albi e Tolosa. Un’occasione per ammirare una terra poco visitata, patria di D’Artagnan e terra dell’Uomo di Cromagnon.

   
  Aspetti Topici
 
Borghi e villaggi murati, paesaggi rurali, Siti dei Cavalieri Templari e Ospitalieri, la Guerra dei Cent'Anni, Toulouse-Lautrec, bastides reali, ponti medievali, il timpano di Conques, il portale di Moissac, le pitture preistoriche delle grotte di Pech Merle, il liquore Armagnac, il Cammino per Santiago, l'Eresia Catara, Viollet-le-Duc, architettura romanica, foie gras, costoni rocciosi...
   
   
 
 

1

Programma

 

Giovedì 8 Agosto 2019

Appuntamento con i partecipanti al viaggio alle ore 7:30 all'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Roma Fco, Terminal 1, Partenze, banco Gruppi Alitalia.

Procedura di imbarco per Tolosa con partenza prevista alle ore 09:50 ed arrivo previsto alle ore 11:40.

Arrivo all'aeroporto di Tolosa e trasferimento a Tolosa per la pausa per il pranzo libero.

A seguire nel primissimo pomeriggio partenza con il nostro pullman GT per la graziosa cittadina di Auch, lontana circa 80 km.

A seguire prima parte della visita della graziosa cittadina di Auch. Al temine delle visite trasferimento in albergo con assegnazione e e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento ad Auch.

 

Venerdì 9 Agosto 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

La mattina visita di Auch, capitale storica della Guascogna e luogo di nascita del celebre D'Artagnan. La cittadina, nata come insediamento romano, ha continuato nei secoli successivi a prosperare. La stessa cattedrale, con la facciata rinascimentale e l'interno gotico, è sintomo di questa varietà di stili che hanno portato l'UNESCO a dichiararla Patrimonio mondiale dell'Umanità. L'interno della cattedrale è caratterizzato dai 113 monumentali stalli in quercia, veri gioielli della scultura lignea, ornati da più di 1500 personaggi.

Pausa Pranzo

Nel pomeriggio trasferimento in pullman GT E Prima di arrivare a Condom, faremo sosta per visitare l'Abbazia di Flaran, fondata dai monaci degli Alti Pirenei nel 1151, nel quadro d'espansione dell'ordine cistercense in Guascogna. L'Abbazia è una delle meglio preservate del Sud Ovest della Francia. La totalità degli edifici monastici e dei giardini, nel cuore di un parco, presenta, per questo motivo, una visibilità particolare, perfetta illustrazione di un complesso cistercense databile nella sua fase di fondazione alla prima metà del XII secolo e che venne successivamente rimaneggiato fino a tutto il corso del XVIII secolo. Segnato dalle vicissitudini storiche e militari, il sito è stato acquisito dal Dipartimento del Gers nel lontano 1972. Frutto di un'intensa e impegnativa campagna di restauro da allora, il centro culturale dell'Abbazia di Flaran, sviluppa numerose attività culturali attraverso la Conservazione Dipartimentale del Patrimonio. Conserva, oltre alla chiesa abbaziale, anche un caratteristico chiostro in pietra e strutture a graticcio lignee.

A soli 9km, troveremo Condom, la piccola capitale dell'Armagnac, la cui fortuna si deve proprio al celebre liquore rivale del più noto Cognac. Notevole è la cattedrale di San Pietro, ricostruita ad inizio Cinquecento secondo le tradizioni gotiche del Sud-ovest ed ancora dominata dall'imponente torre quadrangolare del campanile.

Al temine delle nostre visite trasferimento in albergo in pullman e sistemazione nelle camere riservate. Cena in ristorante e pernottamento a Condom.

 

Sabato 10 Agosto 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

In mattina ci recheremo a La Romieu, il cui nome nasce dall'essere stata una tappa fondamentale sul Cammino di Santiago di Compostela (romeo, o romieu in francese, indicava il pellegrino diretto a questa meta). Qui visiteremo la bella Collegiata, fatta costruire dal cardinale Arnaud d'Aux, camerlengo dei numerosi papi di stanza ad Avignone durante il periodo noto come "la Cattività avignonese", ovvero papa Clemente V e papa Giovanni XII.

Ci sposteremo poi nella vicina bastide inglese di Fourcès, fondata nel XIII secolo. A pianta circolare pressochè intatta, la cittadina presenta numerose caratteristiche case a graticcio impostate su poderosi archi di pietra e pilastri il legno di quercia. Oggi queste belle case ospitano laboratori artigianali e gallerie d'arte. La sua storia e il suo patrimonio ne fanno uno dei gioielli del territorio dell'Armagnac.

Pausa Pranzo

In ultimo visiteremo Larresingle, stilato tra i “Borghi più belli di Francia”. É un paese molto piccolo del XIII secolo, cinto da bastioni e luogo di residenza dei vescovi di Condom fino al XVI secolo. Viene soprannominata «la piccola Carcassonne del Gers». Con la sua bella cinta fortificata quasi rotonda, precisa come una miniatura, i suoi fossati, il suo ponte levatoio e le sue cortine, Larressingle evoca infatti l'immagine di una cittadella. Tuttavia, questa città miniatura non fu mai concepita per tenere in scacco dei grandi eserciti. Fu invece il tipo di borgo fortificato in cui gli umili e i contadini potevano trovare rifugio, in un tempo in cui la Guascogna era scossa da conflitti tra signori. All'interno delle mura, dal caratteristico color del miele, la passeggiata è un vero incanto. Case restaurate con vera cura e amore, piccoli passaggi segreti, un vecchio castello detronizzato, una curiosa chiesa romanica a doppio coro, un museo che racconta la quotidiana vita medievale.

Al temine delle nostre visite trasferimento in albergo in pullman e sistemazione nelle camere riservate. Cena in ristorante e pernottamento a Condom.

 

Domenica 11 Agosto 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Visita di Auvillar, tra i “Borghi più belli di Francia” caratterizzata dal fascino senza tempo e dall'incantevole piazza del Mercato, di forma triangolare con intorno case in mattoni. Il borgo è una importante tappa lungo il cammino di Santiago di Compostela e per questo aveva numerose strutture - ancora oggi riconoscibili - dedicate all'ospitalità di viandanti e pellegrini. La porta dell'orologio del XVII secolo segna il reconto murario del borgo, affacciato sulla vallata della Garonna, e conduce al centro della piazza del mercato, contraddistinta da una insolita e singolare aula coperta di forma circolare, il mercato dei cereali, perfettamente conservata così come le numerose e belle case a graticcio che la circondano.

Dopo pranzo, ci sposteremo nella bastide di Lauzerte, fondata nel 1241 dai conti di Tolosa.

Nel pomeriggio visiteremo l'Abbazia di Moissac. L'Abbazia San Pietro di Moissac è caratterizzata da uno dei più begli insiemi architetturali francesi con le sue straordinarie sculture romaniche. L'abbazia, fondata nel VII secolo, fu collegata nel 1047 alla potente Abbazia di Cluny, e diventò, fin dal XII secolo, il più eminente centro monastico del sud-ovest della Francia. L'abbazia ed il chiostro offrono un notevole esempio di compresenza di stili romanici e gotici, ma è il timpano del portone sud a costituire il vero capolavoro di Moissac. Effettuato nel corso del XII secolo, illustra la visione dell'Apocalisse di Giovanni in una profusione di dettagli espressivi, se non addirittura allucinati. La decorazione degli archi e dei capitelli del chiostro sono un vero splendore. Il chiostro con 76 capitelli ha ispirato Umberto Eco nel celebre libro "Il nome della Rosa" ed ha convinto l'UNESCO a dichiarare il complesso Patrimonio mondiale dell'Umanità.

Al termine trasferimento in pullman GT a Moissac e sistemazione nelle camere riservate. Cena in ristorante e pernottamento a Moissac.

 

Lunedì 12 Agosto 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Partiremo alla volta del Castello di Lanquais, sul cui corpo del XIV-XV secolo, si innesta un edificio rinascimentale. Il padiglione d'angolo è opera di Pierre Lescot che si ispirò al progetto del cortile quadrato del Louvre. Gli interni sono ammobiliati e riproducono varie sale tra cui spicca il salone blu con l'importante camino.

Per ora di pranzo, ci recheremo alla più antica bastide regia inglese, Beaumont-du-Périgord che, vista dall'alto, presenta un'originale pianta a forma di H, omaggio del costruttore, Edoardo I, al padre Enrico III (Henri III).

In seguito visiteremo Monpazier, una tra le bastides meglio conservate dell'Aquitania e uno tra i comuni più piccoli di Francia. Restano intatte la struttura complessiva e tre delle sei porte fortificate, oltre a molte antiche abitazioni. Vero e proprio posto di guardia medievale, Monpazier è probabilmente uno dei più piccoli comuni di Francia (53 ha). Perfetto esempio di bastia con la sua pianta a scacchiera, la città domina la valle del fiume Dropt, formando un magnifico scenario da scoprire nel tardo pomeriggio, quando i raggi infuocati del sole rendono le pietre cangianti. Si consiglia una passeggiata su Place des Cornières, cinta da case erette tra il medioevo e il XVII secolo, che ha conservato il suo antico mercato coperto con ossatura in legno di castagno.

A 20 km di distanza, troveremo Villefranche-du-Périgord, bastide fondata nel 1261 dal siniscalco Guglielmo di Bagneux per Alfonso di Poitiers, fratello di San Luigi.

Nel tardo pomeriggio partiremo per Sarlat-la-Canéda, un altro tra i “Borghi più belli di Francia” che ci richiama nel cuore del Périgord Noir.

Al termine trasferimento in pullman GT a Sarlat-le-Caneda e sistemazione in albergo nelle camere riservate. Cena in ristorante e pernottamento a Sarlat-le-Caneda.

 

Martedì 13 Agosto 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

La mattina visiteremo Sarlat-la-Canéda con le sue strette vie medievali e i palazzi gotici e rinascimentali. Lo sviluppo della cittadina avvenne in epoca medievale, intorno ad una abbazia benedettina, che ancor oggi rimane centro turistico di interesse internazionale (candidato come patrimonio dell'umanità UNESCO). Dopo un fiorente periodo di fiere e mercati nei sec. XIII e XIV, la città cadde in rovina, esangue e spopolata, dopo la guerra dei Cent'Anni. Gli abitanti rimasti ne iniziarono la ricostruzione, dando vita nella seconda metà del XV sec. alla maggior parte degli edifici che ne costituiscono oggi il vanto. Oltre a questa architettura di rappresentanza, i banchi del mercato e i ristoranti che propongono tartufi e foie gras contribuiscono a renderla più che attraente.

Subito dopo pranzo ci dedicheremo alla forte natura del luogo, con la visita del Gouffre di Padirac. Scenderemo all'interno dell'orrido, di 75 metri di profondità, da cui godremo una vista sorprendente fatta di pareti coperte da colate di stalagmiti e da vegetazione. Dopo la discesa, percorreremo 400 metri a piedi per arrivare alla piattaforma dove delle imbarcazioni ci permetteranno di effettuare una magica escursione sul “fiume piatto” dalle acque sorprendentemente limpide.

Partenza per Figeac, altra caratteristica cittadina medievale. Sul posto venne fondata un'abbazia in epoca carolingia, che presto prosperò vista la posizione sul cammino di Santiago di Compostela, divenendo parte di un importante agglomerato urbano. Nel corso del Basso Medioevo vi furono crescenti tensioni fra le famiglie dei mercanti ed il potere abbaziale, tanto che nel 1302 Filippo il Bello cercò di porre fine alle dispute ponendo Figeac sotto la propria diretta dipendenza ed accordando alla città il privilegio di battere moneta; a questo privilegio se ne aggiunsero altri nel corso del secolo XIV. Nel 1371 la città fu conquistata dalle truppe inglesi, che però la abbandonarono l'anno successivo in seguito alla riscossione di una indennità. Durante le guerre di religione, Figeac fu teatro di sanguinosi scontri, che terminarono col dominio protestante sulla città, che fu confermato dall'Editto di Nantes. La cittadella, edificata nel corso dei conflitti religiosi, fu abbattuta nel 1622, mentre altre fortificazioni furono distrutte nel corso del secolo XVIII.

Al temine trasferimento in pullman GT in albergo e sistemazione nelle camere riservate. Cena in ristorante e pernottamento a Figeac.

 

Mercoledì 14 Agosto 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Nella mattinata faremo un salto indietro nel tempo, visitando la grotta preistorica del Pech-Merle caratterizzata da lunghi corridoi con pitture parietali. La Cappella dei mammut è decorata con disegni di bisonti e mammut eseguiti 15.000 o 16.000 anni fa con tratti neri di ossido di manganese.

A seguire ci sposteremo a Rocamadour, il villaggio costruito miracolosamente in verticale lungo una parete rocciosa a strapiombo su una valle. Un misto di natura ed architettura, dai panorami mozzafiato alle chiese e castelli fino al celebre ed omonimo formaggio caprino.

Al temine delle nostre visite trasferimento in albergo in pullman e sistemazione nelle camere riservate. Cena in ristorante e pernottamento a Figeac.

 

Giovedì 15 Agosto 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

La mattina partiremo per un altro tra i “Borghi più belli di Francia”, Conques. Il borgo abitato è costituito da due file di antiche case ai piedi del roccione lungo l'unica via che ha quattro porte fortificate. Un ascensore e una scalinata di 216 gradini, saliti dai pellegrini in ginocchio, portano a un pianoro dove sorge la città religiosa. Vi si entra per il palazzo fortificato dei vescovi di Tulle, che ospita un museo-tesoro con pregevoli oggetti di arte sacra e tele dei secoli XVII-XVIII. Più avanti si trovano la chiesa di S. Salvatore, romanica del XIII secolo, sotto la quale è scavata nella roccia la chiesa sotterranea di sant'Amadour, del XII secolo, e infine si giunge alla cappella di Notre Dame de Rocamadour, del 1749, annerita al suo interno dal fumo dei ceri con ex voto alle pareti, dove si venera la statua della Madonna Nera del XII secolo. A sinistra di questa cappella c'è un'altra cappella dedicata a san Michele, scavata nella roccia. Suggestivo il castello del XIV secolo che domina il paese e dalle mura offre una bellissima vista sulla lunga gola dell'Alzou. Per la sua assoluta bellezza, fascino e suggestione è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità UNESCO.

A seguire, a breve distanza giungeremo in conclusione della nostra giornata di visite ad ammirare un altro grazioso gioiello, quello della bastide di Villefranche de Rouergue, ubicata nella valle dell'Aveyron. Questa bastide reale venne fondata nel 1252 da Alfonso III di Poitiers, conte di  Tolosa  e potente fratello del re Luigi il Santo. Al centro dell'abitato si trova la Place Notre-Dame, cuore della bastide che per la sua integrità e completezza figura nell'elenco dei monumenti storici del paese. Conserva infatti intatti i suoi portici medievali ancora perfettamente preservati nella loro struttura, le belle case antiche e l'imponente campanile della collegiata di Notre-Dame, che raggiunge un'altezza di 54 metri. La chiesa custodisce stalli lignei intagliati e un pulpito in pietra risalente al XV secolo. Notevoli anche i palazzi gentilizi delle famiglie Armand, Combettes, Dardenne o Gaubert.

Al temine delle nostre visite trasferimento in albergo in pullman e sistemazione nelle camere riservate. Cena in ristorante e pernottamento a Figeac.

 

Venerdì 16 Agosto 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Partenza per la famosa bastide di Cordes-sur-Ciel costruita da Raimondo VII di Tolosa, nel 1222 durante la crociata albigese. Nel tempo rimarrà sempre più isolata tanto che, nel 1923, si dovette provvedere a dichiarare monumenti nazionali, le sue case gotiche. Da allora molti artisti ed artigiani hanno iniziato a ripopolare la bastide ed oggi le sue tortuose e graziose vie sono piene di ateliers di smaltatori, disegnatori, ceramisti, pittori e scultori. Il borgo sorge sull'alto di un colle - cosa abbastanza rara per una bastide anche se la storia e la vicenda urbana di Cordes non possono completamente essere assimilate a quella delle bastide - e una serie di case e palazzetti assiepano le strade concentriche e quelle radiali. Tutte in un modo o in un altro conducono verso la sommità dove il bel portico del mercato assume il simbolo di centro civico.

Tornando verso Tolosa, faremo una sosta ad Albi. La città venne fondata dall'Impero Romano, ed era nota come Albiga. Gli Albigesi, eretici del XII e XIII secolo, presero il nome da questa città. Tra i principali monumenti della città sono da citare la Basilica di Santa Cecilia, che è la più grande costruzione in mattoni del mondo, e il Ponte Vecchio (Pont Vieux) ancor oggi utilizzato dopo un millennio dalla sua costruzione; il centro storico della città è stato inserito nel 2010 nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Albi è anche la città natale del grande pittore Henri de Toulouse-Lautrec ed ospita un museo a lui dedicato, posto all'interno del Palazzo Berbie. La bellezza architettonica della città si sposa felicemente con il paesaggio naturale, tanto da donarle un fascino particolare. Il fiume Tarn, che la bagna, attraversato dagli alti e antichi ponti, ne completa il suggestivo panorama.

Tra le attrazioni principali troviamo, prima tra tutti, la cattedrale dedicata alla Santa Cecilia, dichiarata come la più grande costruzione in mattoni del mondo. Bellissima e imponente, è questa una struttura di rara bellezza, costruita unicamente in mattoni rosa; conserva ancora oggi l'aspetto austero di una fortezza gotica, datogli dall'alto campanile di ben 78 metri (donjon), e la dolcezza rinascimentale delle sontuose decorazioni interne.

Al temine trasferimento in pullman GT a Tolosa in albergo e sistemazione nelle camere riservate. Cena in ristorante e pernottamento a Tolosa.

 

Sabato 17 Agosto 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Avremo mezza giornata per visitare il centro storico di Tolosa, capitale culturale dell'Occitania, con i suoi principali monumenti, la basilica di St. Sernin e la Chiesa dei Giacobini. Attraversata dalla Garonna, è situata nella regione sudoccidentale del Paese, a circa 100 km di distanza dai Pirenei spagnoli e più o meno a metà strada tra l'Oceano Atlantico e il Mar Mediterraneo. Ha ricevuto l'appellativo di Città Rosa per il colore dominante degli antichi edifici.

Fu la capitale dei Volci Tectosagi. Nel 280 a.C., alcuni Tectosagi parteciparono alla spedizione celtica nei Balcani. I Romani la conquistarono tra il 120 e il 100 a.C. dandole il nome di Tolosa. Fu la capitale del regno dei Visigoti nel V secolo (fino alla battaglia di Vouillé, nel 507), più tardi del regno di Aquitania e nel VIII secolo della Contea di Tolosa. Alla battaglia di Tolosa, le truppe arabe subiscono la loro prima sconfitta ad opera del duca d'Aquitania, Oddone il Grande, nel 721, all'epoca dell'invasione musulmana della Penisola iberica e del sud della Francia. In questa regione della Francia si sviluppò una nuova concezione del Cristianesimo, in disaccordo con quella di Roma. I seguaci di questa nuova religione (i catari) furono perseguitati e condannati in massa. La conseguenza finale di questa guerra di religione fu l'annessione dell'intera Contea di Tolosa ai domini reali, nel 1271.

Tolosa possiede uno splendido patrimonio artistico, indirizzato soprattutto negli edifici religiosi. Il più famoso di questi è il monastero degli Agostiniani, splendido esempio di monastero gotico medievale che alla fine del XVIII secolo venne trasformato nel Museo di Belle Arti di Tolosa, già Accademia. Magnifico connubio di arte medievale e moderna, accoglie al suo interno circa 4.000 opere tra sculture, dipinti e disegni. Molto conosciuta è anche grande basilica romanica di Saint Sernin , costruita intorno all'XI secolo per accogliere le spoglie del santo e oggetto di molte visite da parte dei fedeli perché situata nel grande percorso di pellegrinaggio verso Santiago de Compostela in Spagna. Singolare è la sua "cupola-campanile", di forma ottagonale, che svetta sopra la Cappella della Vergine al centro del transetto.

In forme gotiche è anche la chiesa principale di Tolosa, la Cattedrale di Saint Etienne, così come l'emblematica Notre-Dame du Taur con forme di roccaforte e la Chiesa dei Giacobini. Quest'ultima è uno stupendo esempio di chiesa domenicana divisa in due navate, come erano le prime chiese dell'ordine; e proprio per aver mantenuto questa caratteristica è considerata una rarità. La sua fama è anche dovuta al fatto che proprio qui sono conservate le spoglie del grande Dottore della Chiesa Tommaso d'Aquino.

Nel pomeriggio, alla fine delle nostre visite, trasferimento in pullman verso l'aeroporto di Tolosa e partenza con volo di linea diretto Alitalia per Roma alle ore 17.45 con arrivo alle ore 19.30.

 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Le informazioni sul viaggio
 
Tutte le escursioni e i viaggi sono riservate ai membri del Club di Turismo Culturale Italiano. Iscriversi è semplicissimo e puoi farlo al momento della prenotazione del viaggio con validità al 31/12/2019 [scopri di più]
 
Quota Euro 2260.00 p.p. in camera doppia (supplemento camera singola Euro 360.00 - camere limitate)*. Prezzo soggetto a verifica e conferma al momento della prenotazione.
 
 

La quota comprende:

volo aereo di linea A/R Roma / Tolosa (tasse aeroportuali escluse), bagaglio da cabina (8 kg) e da stiva (23 kg), trasferimenti per tutte le escursioni previste in pullman GT, tutti i biglietti d'ingresso / spese di apertura dei siti indicati, spese di prenotazione, visite guidate a cura di guide-conferenziere locali e degli esperti di Turismo Culturale Italiano, accompagnamento culturale da Roma, sistemi audio per le visite, pernottamenti in hotel cat. 3* e 4*, prima colazione a buffet, tutte le cene con menu del territorio, un pranzo in castello (soggetto a conferma), tassa di soggiorno, assicurazione assistenza medica/bagaglio/R.C., iva imposte e tasse

 
Quota valida con minimo 15 partecipanti. Viaggio riservato a massimo 25 partecipanti.
La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".
 
Prenotazione con pagamento alla prenotazione fino a esaurimento posti disponibili. La prenotazione è confermata solo al momento del pagamento nelle misure seguenti: 25% dell'importo all'acconto, saldo entro 30 giorni dalla data di partenza del viaggio. Le prenotazioni giunte dopo la data di scadenza indicata saranno accettate in caso di disponibilità.
 
* la quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d'ingresso/accessi/prenotazioni, per variazioni delle tariffe aeree/ferroviarie/pedaggi autostadali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, variazione dei tassi di cambio, se il pagamento della prenotazione avviene oltre i termini indicati, o per altri motivi [leggi]. In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell'organizzatore, preventivamente comunicate.
N.B. Il programma può subire delle modifiche per ragioni non dipendenti dalla nostra volontà.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Normativa sulla Tutela, trattamento dei dati personali (Privacy)
   
Si informa che i dati da lei comunicati al fine garantirle la partecipazione alle attività in programma (visite guidate, escursioni, viaggi, gran tour, cicli di incontri etc.), saranno trattati nell'assoluto rispetto della normativa vigente (Regolamento UE n. 2016/679 “GDPR”) [leggi]
   
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Assicurazione Annullamento Viaggio
   
Su richiesta, al momento della prenotazione al viaggio, è possibile stipulare l'assicurazione annullamento viaggio con Europ Assistance [leggi]
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Voli Aerei
 
   
volo di andata Giovedì 8/08/2019  
Roma Fco / Tolosa - Partenza ore 09.50 / 11:40   
 
volo di ritorno Sabato 17/08/2019
Tolosa / Roma Fco - Partenza ore 17.45 / 19:30

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------
Preparazione del Bagaglio e Norme di Sicurezza
   
Clicca qui per conoscere la normativa e le precauzioni per la preparazione del bagaglio aereo
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
   
Kit di viaggio
Scopri il Kit di Viaggio omaggio per i viaggiatori di Turismo Culturale Italiano
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Appuntamento alla Partenza
   
Appuntamento alle ore 7:30 all'aeroporto int.le Leonardo da Vinci di Roma Fco, terminal 1, partenze, banco volo gruppi Alitalia.
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Formalità d'Ingresso - Passaporto, Carta d'Identità, Visto e Valuta
   

Passaporto: necessario con validità residua di almeno sei mesi al momento dell'arrivo nel Paese. Si consigia di verificare con attenzione la data di scadenza del proprio documento.

Carta d'identità: è consentito l'ingresso anche con la sola carta di identità valida per l'espatrio, cartacea o elettronica, in condizioni di perfetta integrità e con una validità residua di almeno 5 mesi. Ai titolari di documenti che non presentino le sopra citate caratteristiche non sarà consentito l'ingresso nel Paese.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 
Mappa di viaggio
 
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Meteo
 
per conoscere le previsioni meteo dei luoghi delle nostre visite clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Cosa sapere prima di prenotare e di partire per un tour
   
cosa sapere prima di prenotare
leggi le condizioni generali di vendita
scopri l'assicurazione Global Assistance assistenza medica / bagaglio / R.C.
 
su richiesta, al momento della prenotazione al viaggio, è possibile stipulare l'assicurazione annullamento viaggio con Europ Assistance [leggi]
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Assicurazioni
   
INCLUSA. scopri l'assicurazione Global Assistance assistenza medica / bagaglio / R.C.
Turismo Culturale Italiano include sempre nei propri pacchetti di viaggio questa copertura.
FACOLTATIVA SU RICHIESTA. Scopri l'assicurazione Europ Assistance Annullamento Viaggio
N.B. La Polizza deve essere richiesta e sottoscritta al più tardi entro le ore 24 del giorno successivo al giorno di iscrizione / prenotazione al viaggio.
FONDO DI GARANZIA.
A seguito della soppressione del Fondo Nazionale di Garanzia Pubblico con decorrenza dal 30/06/2016, informiamo che, nel rispetto di quanto richiesto dalla normativa (Codice del Turismo), Turismo Culturale Italiano, ai sensi dell'art. 50 D.L. 23 maggio 2011 n.79, II/III comma:, ha aderito al Consorzio FOGAR, Compagnia “Vittoria Assicurazioni” SpA - Polizza n° F50/36/907609, in grado di sostituire la funzione svolta fino a tale data dal fondo di garanzia “pubblico”
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 
Prenotazioni
   
se desideri prenotare questo viaggio o avere maggiori informazioni sulle modalità di prenotazione, cancellazione, penalità etc. clicca qui
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Scarica
   
scarica il programma completo delle nostre attività in pdf  
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Normativa
   
Viaggio conforme alle direttive internazionali sul Turismo e del Codice del Turismo D.Lgs. 79/2011.
Aut.ne: Det.ne Dirigenziale R.U. Provincia di Roma n. 806 del 25/02/2013.
Garanzia Assicurativa Responsabilità Civile Organizzatori e intermediari Agenti di Viaggio "Amissima Assicurazioni Spa" - Polizza n° 801156528.
Nel rispetto di quanto richiesto dalla normativa (Codice del Turismo), in ottemperanza agli obblighi di legge derivanti dal DL 79 del 23 maggio 2011 - art. 50 comma 2 e comma 3 e successive modifiche/integrazioni, Turismo Culturale Italiano ha contratto adeguata polizza assicurativa con Filo Diretto Assicurazioni Spa (Polizza numero  5002002211/L  Consorzio FOGAR- FIAVET), in grado di sostituire la funzione svolta fino a tale data dal fondo di garanzia “pubblico”.
     
     
___________________________________________________________________________
turismo culturale italiano srl a socio unico - tour operator - C.F. e P.I. 11922481004 - REA RM 1337161
Visite Guidate, Viaggi d’Arte, Itinerari, Gran Tour, Viaggi Culturali, Conferenze, Incontri, Concerti...
Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi, immagini, foto, disegni senza l'espressa autorizzazione - All rights reserved.
___________________________________________________________________________
s a