Benvenuto nel sito di Turismo Culturale Italiano, il Primo Operatore di Turismo Culturale d'Italia
 
Statistiche
l
l
l
l
_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________

pagina aggiornata al 4/4/2019

_________________________________
   
scopri la programmazione
_________________________________
 
visite guidate
  visite a palazzi, ville, mostre
   
viaggi di gruppo
  escursioni, viaggi e tours
   
incontri
  conferenze, concerti, corsi
   
catalogo
  scarica i nostri programmi pdf
   
archivio
  visita il nostro archivio
   
galleria
  le nostre immagini più belle
   
e-lettere
  ricevi le notizie periodiche con posta elettronica
   
ultime notizie
  novità dalla redazione
   
prenotazioni
 
come prenotare la tua visita, il tuo viaggio...
   
   
   
scopri il nostro prossimo tour... leggi
 
 
 
   
   
 
cerca sulla mappa le prossime destinazioni dei nostri viaggi... leggi
 
 
Rispettare l'ambiente in ogni sua forma, l'uomo e il patrimonio culturale ... leggi
 
Firma la Petizione
RESIDENZE BORBONICHE Patrimonio dell'Umanità: APPELLO - PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO
 
 
 
Se desideri fare un regalo originale puoi scegliere ... leggi
 
 
associato
 

La Toscana che non t'aspetti

 
 
Italia da Scoprire. Tra Pievi, Borghi e Castelli del Casentino
Cavalieri, crociati, monaci e pellegrini. Dal Pratomagno alla Piana di Campaldino, tra le splendide Foreste Casentinesi che i colori d'Autunno renderanno più calde, troveremo splendide pievi di campagna e possenti castelli medievali immersi in una natura di rude e forte bellezza.
itinerario culturale di qualità
   
  Sabato 1° / Domenica 2 Giugno 2019
 
 
 

Luoghi visitati e descritti da Dante Alighieri e che hanno dato i natali a Michelangelo e ai Galli da Bibbiena. Questa è l'Italia che non conosci...

 
 
 

programma

 

Sabato 1°/06/2019

Appuntamento con i partecipanti al viaggio alle ore ore 7.00 in p.le Ostiense e partenza in pullman GT per la Toscana. Lungo il percorso di viaggio effettueremo una sosta caffè in autostrada.

Arrivo in tarda mattinata in Casentino ed inizio delle nostre visite.

Il Casentino è terra di importante storia medievale. Significative di questo periodo sono le espressioni architettoniche di questa valle: le pievi romaniche. Costruite tra l'XI e XII secolo. sorgono lungo importanti vie di comunicazione, fuori dai centri fortificati, quali piccole chiese del popolo di campagna, della gente dei campi, dei pastori, dei pellegrini in cammino verso mete lontane ambite e prestigiose.

Le loro strutture, essenziali e quasi rudi, sembrano identificarsi in questa gente attraverso un'architettura sobria e quasi mistica. L'itinerario ci condurrà alla scoperta di autentici ed inaspettati gioielli di rara bellezza posti tra il Pratomagno e la Piana di Campaldino, luogo della famosa battaglia del 1289 tra le fazioni dei Guelfi e quella dei Ghibellini, combattuta anche da Dante che la ricorda nel Purgatorio.

Quest'area, posta tra il Pratomagno, l'Arno e le montagne dell'Appennino, è il luogo del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, una delle aree forestali più grandi d'Europa, una gemma preziosa dal punto di vista naturalistico. A cavallo tra la Toscana e l'Emilia Romagna, ha una superficie che si estende dal monte Falterona fino al passo dei Mandrioli. I colori dell'Autunno conferiscono all'intera area un aspetto suggestivo e caldo.

Inizieremo le nostre visite con la Pieve di Socana, edificata durante l'XI secolo, è il quarto edificio sacro costruito in successione sopra l'area di un anico tempio etrusco, in una zona geografica di grande importanza viaria posto tra Arezzo, il Valdarno e il Casentino. Possente l'interno, spoglio e quasi mistico, ad arcate su pilastri, con la grande abside ed il campanile.

Proseguiremo per Bibbiena, il centro più grande del Casentino e possiamo considerarlo il capoluogo di questa valle. Le origini del borgo sono antichissime data la presenza d'insediamenti etruschi e di ville romane rinvenute nella zona. L'architettura urbana è essenzialmente rinascimentale, con diversi palazzi signorili. La “Bibbiena vecchia” è posta alla sommità di un colle ove, nel punto più alto, si trova piazza Tarlati, con la bella torre campanaria e Palazzo Bruni con il suo porticato che fu residenza del Vescovo Tarlati. Il borgo ha dato i natali alla celebre dinastia di scenografi ed architetti che da questo paese trassero il nome, i Galli da Bibiena.

Pausa pranzo in ristorante

Dopo la pausa pranzo proseguiremo per Poppi, tra i borghi più belli della Toscana e d'Italia. Centro medievale che conserva ancora integre le sue mura, Poppi è posto alla sommità di un colle ed il Castello dei Conti Guidi padroneggia sul paese e buona parte del Casentino.

L'itinerario ci condurrà in visita al celebre Castello dei conti Guidi. La sua veduta dagli antistanti giardini ci comunica la forza della sua possente struttura in pietra nonché l'eleganza della sua forma d'insieme e di alcuni suoi elementi arcitettonici quali i merli e le finestre bifore ornate di stemmi gentilizi. Fu edificato tra il XII e XIII secolo dalla nobile e potente famiglia dei Guidi. Si potrebbe definire la “residenza Casentinese più giovane”, la”residenza definitiva” dei Conti Guidi. Il solenne e suggestivo cortile d'onore con le sue scale esterne e i numerosi stemmi araldici inseriti nei blocchi di pietra, il grande salone delle feste, la salita fino alla cima della torre, la cappella dei Conti Guidi decorata da affreschi trecenteschi attribuiti a Taddeo Gaddi, allievo di Giotto, la sala del plastico della celebre Battaglia di Campaldino sono tra le cose più interessanti e suggestive da visitare nel castello.

L'intero paese è un piccolo gioiello, con le sue strade porticate, i suoi palazzi, gli eleganti borghi accompagnati da portici, gli stretti vicoli, la Torre dei Diavoli, luogo di grande suggestione per la sua storia legata alle vicende della Contessa Madelda. L'itinerario ci farà ammirare l'Abbazia di San Fedele, edificio dall'imponente struttura architettonica risalente al XIII secolo dove si conservano notevoli opere artistiche tra cui una bella Madonna con Bambino di fine Duecento. Interessanti da visitare sono anche la chiesa dedicata ai Santi Marco e Lorenzo e l'Oratorio della Madonna del Morbo, edificio a pianta esagonale del XVII secolo.

Al termine delle nostre trasferimento in pullman privato in albergo con assegnazione delle camere riservate.

Cena e pernottamento.

 

Domenica 2/06/2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Seconda giornata in visita al territorio del Casentino nel pianoro creato dall'incontro con il fiume Arno e il fiume Solano, suo affluente, nell'area dove si svolsa la Battaglia di Campaldino, combattuta l'11 giugno 1289 fra i Guelfi, prevalentemente fiorentini, e Ghibellini, prevalentemente aretini

Inizieremo con la Pieve di San Martino a Vado a Strada in Casentino, voluta, finanziata ed edificata nella seconda metà del XII secolo dai potenti Conti Guidi di Poppi. All'interno della navata si conservano i numerosi capitelli scolpiti con decorazioni vegetali, zoomorfiche ed umane, frutto di sapiente tecnica, interpretazione e letture delle sacre scritture.

Proseguiremo con una tra le più belle pievi di Toscana, la Pieve romanica di Romena, immersa nella splendida natura del Pratomagno. Una semplice facciata nasconde invece un superbo interno a tre navate su colonne con capitelli istoriati di rara suggestione mentre l'abside ad arcate impostate su doppio ordine per tutta l'ampiezza del catino, è tra le più importanti della regione.

Nei pressi visiteremo il Castello di Romena, situato su un grande prato alla sommità di un colle, cinto da cipressi, mura basse ed alte torri medievali. Il Castello è il più antico del Casentino e risale alla seconda metà del X secolo. Viene citato la prima volta nel 1008 come “castrum” appartenente alla Signoria di Spoleto. La sua visione è davvero suggestiva, cinto da cerchie di mura a racchiudere la zona signorile, con la corte, la torre delle prigioni, il ponte levatoio, il fossato, il cassero, la torre del mastio e la Porta Gioiosa.N el 1786 l'intera struttura fu acquistata dai Conti Goretti de' Flamini ai cui discendenti il castello appartiene ancora oggi.

Ci trasferiremo per la pausa pranzo in ristorante a Camaldoli.

Nel primo pomeriggio visiteremo il celebre monastero  fondato dal monaco   ravennate   San Romualdo   (952 - 1027) per ospitare alcuni monaci. Secondo la leggenda fu Maldolo d'Arezzo (da cui il nome di Ca' Maldoli) a donare a San Romualdo il luogo. Nel monastero si trova la foresteria, la grande sala capitolare, l'antica farmacia o laboratorio   galenico, in cui i monaci lavoravano spezie e piante medicinali per curare i malati dell'antico "ospitale". L'attuale farmacia, con i pregiati mobili in noce, risale al   1543. Nella chiesa si trovano opere del Vasari.

A pochi chilometri di distanza si trova, fondato da Ambrogio Traversari, l'Eremo di Camaldoli, nato poco dopo la fondazione del monastero per ospitare i monaci desiderosi di abbandonare totalmente la vita comunitaria per la  clausura   in mezzo alla foresta, dove si può ammirare la cella di San Romualdo.

I monaci Camaldolesi seguono la   regola benedettina   con l'aggiunta di propri princìpi e norme e sono riuniti nella  "Congregazione Camaldolese dell'ordine di  San Benedetto" Nell'oratorio dell'Eremo troveremo la splendida pala della Madonna con Bambino e Santi, capolavoro di Andrea della Robbia.

Al termine delle nostre visite partenza in pullman GT per Roma. Lungo il percorso di ritorno sarà effettuata una pausa in autostrada.

---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 
Le informazioni sull'escursione
Tutte le escursioni e i viaggi sono riservate ai membri del Club di Turismo Culturale Italiano [scopri di più]
 

Quota Euro 328.00 p.p.(supplemento camera singola Euro 22.00 - camere singole limitate) *

La quota comprende:

viaggio in pullman GT e tutti i trasferimenti in pullman GT privato per le escursioni, tutti i biglietti d'ingresso / spese di apertura dei siti indicati, spese di prenotazione, visite guidate a cura di guide-conferenziere locali e degli esperti di Turismo Culturale italiano, accompagnamento culturale da Roma, pernottamento in hotel cat. 3*S a Poppi, prima colazione a buffet, una cena con menu del territorio a quattro portate con abbinamento di vini inclusi, due pranzi lungo il percorso di visita, tassa di soggiorno (ove prevista), assicurazione assistenza medica/bagaglio/R.C., spese parcheggio pullman, ztl, iva, imposte e tasse.



Quota valida con minimo 18 partecipanti.
Prenotazione con pagamento anticipato e fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è confermata solo al momento del pagamento. La prenotazione è confermata solo al momento del pagamento nelle misure seguenti: 25% dell'importo all'acconto, saldo prima dei 30 giorni dalla data di partenza del viaggio.
 
La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".
N.B. Il programma può subire delle modifiche per ragioni non dipendenti dalla nostra volontà.
Rientro a Roma in serata (pl.le Ostiense unica fermata)
 
* la quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d'ingresso/accessi/prenotazioni, per variazioni delle tariffe aeree/ferroviarie/pedaggi autostadali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti (in tale caso l'adeguamento previsto dalla normativa non potrà essere superiore all'8% delimpoto dell'escursione/viaggio), variazione dei tassi di cambio, se il pagamento della prenotazione avviene oltre i termini indicati, o per altri motivi [leggi]. In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell'organizzatore, preventivamente comunicate.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Normativa sulla Tutela, trattamento dei dati personali (Privacy)
   
Si informa che i dati da lei comunicati al fine garantirle la partecipazione alle attività in programma (visite guidate, escursioni, viaggi, gran tour, cicli di incontri etc.), saranno trattati nell'assoluto rispetto della normativa vigente (Regolamento UE n. 2016/679 “GDPR”) [leggi]
   
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Appuntamento alla partenza
   
App.to ore 7.00 in piazzale Ostiense, alle Mura Aureliane.
Clicca qui per vedere il luogo di partenza sulla mappa
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Viaggio in pullman
   
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Mappa di viaggio
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Meteo
 
per conoscere le previsioni meteo dei luoghi delle nostre visite clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Cosa sapere prima di prenotare e di partire
   
cosa sapere prima di prenotare escursioni di un giorno (informazioni sulle modalità di prenotazione, cancellazione, penalità etc. ) clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Prenotazioni
   
se desideri prenotare questo viaggio o avere maggiori informazioni clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Scarica il programma di Turismo Culturale Italiano
 
scarica il programma completo delle nostre attività in pdf  
 
 
Normativa
 
Viaggio conforme alle direttive internazionali sul Turismo e del Codice del Turismo D.Lgs. 79/2011.
Aut.ne: Det.ne Dirigenziale R.U. Provincia di Roma n. 806 del 25/02/2013.
Garanzia Assicurativa Responsabilità Civile Organizzatori e intermediari Agenti di Viaggio "Amissima Assicurazioni Spa" - Polizza n° 801156528.
Nel rispetto di quanto richiesto dalla normativa (Codice del Turismo), in ottemperanza agli obblighi di legge derivanti dal DL 79 del 23 maggio 2011 - art. 50 comma 2 e comma 3 e successive modifiche/integrazioni, Turismo Culturale Italiano ha contratto adeguata polizza assicurativa con Filo Diretto Assicurazioni Spa (Polizza numero  5002002211/L  Consorzio FOGAR- FIAVET), in grado di sostituire la funzione svolta fino a tale data dal fondo di garanzia “pubblico”.
 
 
 
___________________________________________________________________________
turismo culturale italiano srl a socio unico - tour operator - C.F. e P.I. 11922481004 - REA RM 1337161
Visite Guidate, Viaggi d’Arte, Itinerari, Gran Tour, Viaggi Culturali, Conferenze, Incontri, Concerti...
Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi, immagini, foto, disegni senza l'espressa autorizzazione - All rights reserved.
___________________________________________________________________________